Truffa all’Inps, chiesti 21 anni di carcere

inpsVentuno anni e sei mesi di carcere sono stati chiesti dal pubblico ministero Giuseppe Gatti nella requisitoria del processo per truffa all’Inps che vede coinvolti imprenditori agricoli, e responsabili di patronati che si sta svolgendo davanti alla seconda sezione del Tribunale di Foggia. Quattro anni di reclusione sono stati chiesti per gli agricoltori Luigi Abbadessa, Raffaele Di Battista e Michele Diruno, di Torremaggiore, che, secondo l’impianto accusatorio, hanno recitato un ruolo molto importante nella organizzazione per delinquere finalizzata alla commissione di truffe in danno dell’Istituto previdenziale. Tre anni e otto mesi sono stati chiesti per Giuseppe Nesta, responsabile di un patronato; tre anni per Nicola Iadevaio; due anni e dieci mesi per Aldo Angeloro. Il collegio difensivo è composto da Giulio Treggiari, Matteo Starace, Maurizio Falcone, Mercurio Galasso, Luigi Marinelli e Renato Ravallese. Il processo riprenderà il 14 luglio con le arringhe della difesa.

Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: