Suoli coop edili si decide al consiglio comunale l’11 giugno

Segnaliamo l’articolo di Michele Toriaco pubblicato sulla Gazzetta del Mezzogiorno in merito alla vicenda relativa ai suoli da assegnare alle cooperative edili locali.

Lottizzazioni coop edili Torremaggiore

Suoli edificabili alle cooperative edilizie, il consiglio comunale riapre le porte al grande business del mattone: giovedi 11 giugno maggioranza Pdl e opposizione Pd, dovrebbero mettere la parola “fine” alla lunga attesa delle cooperative (tutte rigorosamente “del posto”, come ha deciso l’amministrazione) che da mesi scalpitano per partecipare al bando di assegnazione di suoli edificabili in un’area a nord del centro abitato, nel nuovo quartiere dello Spirito Santo. Dall’esito della seduta, che in pratica è convocata per approvare quel bando che si trascina da tempo, dipendono le fortune non solo delle stesse cooperative che costruiranno, ma anche del Comune che dagli ultimi dati disponibili potrebbe intascare 550mila euro dalla cessione dei suoli.
Cessione che è diventata un tormentone: il bando di assegnazione si diceva fosse pronto da mesi ma nella maggioranza Pdl sembra che non tutto sia filato liscio, evidentemente si stenta a raggiungere un accordo su come muoversi, per un contrattempo che ha già fatto saltare più di una volta l’approvazione del bando, presente al consiglio del 16 aprile ma subito rinviato e poi assente nella seduta del 24 aprile, per ricomparire adesso in quella dell’11 giugno. Questo la dice lunga sugli appetiti in gioco che si scontrano fra loro quando c’è di mezzo il mattone.
Riepilogando, nel caso specifico, oltre alla possibilità di costruire nuove case, in ballo ci sono anche 550mila euro che le cooperative assegnatarie dovranno ver
sare nelle casse del Comune per l’acquisto dei suoli individuati in un’area di espansione a ridosso della strada provinciale per San Paolo Civitate, periferia nord del centro abitato. Si tratta di un progetto che prevede la costruzione di 22 appartamenti per ognuno dei quali il Comune chiede alle cooperative interessate di sborsare 25 mila euro. In dettaglio, saranno tre le cooperative che si aggiudicheranno ognuna uno dei tre lotti su cui si potranno realizzare i nuovi insediamenti abitativi formati rispettivamente da palazzine con 10, 6 e 6 appartamenti.
Ma perché i 550mila euro arrivino a destinazione le cooperative edilizie interessate all’affare dovranno presentare al Comune domanda di assegnazione, il che vorrà dire accettare il prezzo imposto di 25mila euro ad appartamento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: