Assunzioni vigili urbani,il PD attacca:nepotismo

Segnaliamo un articolo della Gazzetta del Mezzogiorno, scritto da Michele Toriaco, nel quale il PD (partito di opposizione a Torremaggiore) contesta all’amministrazione comunale l’assunzione di tre operatori di Polizia Municipale.

Vigili Urbani Torremaggiore

Il Comune è costretto a reclutare nuovi vigili urbani per colmare vecchie lacune nell’organico, ma dall’opposizione in consiglio si levano accuse di nepotismo all’indirizzo del governo locale. Stando alle affermazioni fatte dai consiglieri Pd, l’amministrazione di centrodestra Pdl ne vorrebbe assumere altri tre nell’immediato futuro, ma nell’ambito di una presunta operazione a rischio nepotismo.
È un’accusa grave che non mancherà di produrre forti tensioni politiche, tuttavia alla base dell’atto di accusa dei consiglieri Mauro Prencipe, Enzo Quaranta, Ennio Marinelli, Salvatore Russo, Michele Gernone e Giuseppe Corleone ci sarebbe il rischio di due presunti casi di nepotismo, ovvero il tentativo di favorire l’assunzione di due figli di altrettanti consiglieri comunali di maggioranza.

 Partito Democratico Torremaggiore

«È vergognoso, il peggiore atto di nepotismo della storia amministrativa di Torremaggiore (lasciando intendere che in passato ce ne siano stati altri, ndc). Noi del Pd – scrivono i consiglieri in un documento congiunto – condanniamo fermamente questo atteggiamento immorale dell’amministrazione comunale e promettiamo battaglia in tutte le sedi per far emergere la verità e le responsabilità degli atti compiuti nell’espletamento del concorso per i vigili urbani».
Nei mesi scorsi il governo locale aveva integrato l’organico della polizia municipale assumendo, tramite concorso, la prima agente donna a Torremaggiore. E già in quella occasione il Pd aveva manifestato dubbi, perché la vincitrice del concorso è figlia dell’attuale vicecomandante dei vigili urbani. Immediata la replica dell’amministrazione: «Sono state rispettate le procedure, gli atti del concorso sono a disposizione di tutti».

Fontana Torremaggiore

Per i consiglieri del Partito democratico adesso l’amministrazione Pdl «intende utilizzare strumentalmente il problema della sicurezza pubblica, facendo finta di integrare nuovamente l’organico della polizia municipale con l’assunzione di altri 3 agenti» che sarebbero in lista fra i partecipanti a quel concorso. L’intervento del gruppo consiliare di minoranza è un dito puntato contro la giunta Pdl e in particolare contro il sindaco Alcide Di Pumpo al quale i consiglieri Pd chiedono di sapere «se, fra i tre nuovi vigili da assumere, sia casuale la presenza dei due figli di altrettanti consiglieri comunali di maggioranza».

Annunci

2 Responses to Assunzioni vigili urbani,il PD attacca:nepotismo

  1. DESTRA ha detto:

    ma l’articolo dell’HARAKIRI DEL PD NON L’HAI MESSO?

  2. cesco ha detto:

    vanno avante sempre i figli di mamma e papà questo e lo schifo che cè in italia e torremaggiore e uno dei primi paesi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: