Ciancio scrive a Vendola per non far chiudere il Pronto Soccorso di Torremaggiore

Segnaliamo il comunicato stampa del Sindaco di Torremaggiore Vincenzo Ciancio relativo alla reazione dell’amministrazione comunale contro la chiusura del Pronto Soccorso di Torremaggiore, tratto dal sito istituzionale del Comune di Torremaggiore.

Il Sindaco di Torremaggiore Vincenzo Ciancio

Il Sindaco di Torremaggiore Vincenzo Ciancio

La Giunta Comunale di Torremaggiore, guidata dal Sindaco Vincenzo Ciancio, ha reagito con forza alla decisione verticistica della ASL FG che, con nota a mezzo fax del 6 luglio, ha comunicato lo spostamento di 4 unità del personale del Punto di Primo Intervento di Torremaggiore presso il Pronto Soccorso del Presidio Ospedaliero di San Severo e del Pronto Soccorso del P.O. Lucera.

Con una deliberazione di Giunta Comunale è stata espressa tutta la contrarietà all’atto della Direzione Generale della ASL FG facendo notare quanto segue:

1. La decisione ancora una volta risulta lesiva dei diritti alla salute costituzionalmente garantiti in quanto si limita al semplice spostamento di personale da un ospedale all’altro.
2. Il provvedimento per quanto annunciato come “temporaneo e provvisorio” di fatto interrompe l’erogazione del servizio presso il “San Giacomo”.
3. La decisione di spostare personale presso il Pronto Soccorso di Lucera è ritenuta carente di ogni motivazione.
4. Il provvedimento in questione è da configurarsi come un vero e proprio atto di pirateria non rispondendo in alcun modo alla domanda reale di assistenza in quanto obbedisce piuttosto a vecchie e discriminatorie logiche geopolitiche che considerano la salute come merce di scambio.
5. L’atto in questione potrebbe configurarsi come illecito prefigurando sicuramente come interruzione di pubblico servizio.

null

La Giunta Comunale è certa che si sarebbero potute trovare soluzioni migliori se si fossero concertati e condivisi gli interventi sul territorio.

L’Amministrazione Comunale di Torremaggiore ha ritenuto quindi iniqua la decisione presa e lesiva del diritto alla salute. Per questo motivo la Giunta Comunale, guidata da Vincenzo Ciancio, ha chiesto, al Direttore Generale e ai firmatari della disposizione di servizio, la revoca immediata di tale disposizione e l’apertura di un tavolo concertativo per una soluzione ragionata senza discriminazioni territoriali. La Giunta Comunale ha trasmesso l’atto in questione al Governatore della Regione Puglia Nichi Vendola, all’Assessore alla Sanità della Regione Puglia, alla Direzione Generale della ASL FG, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Ministro della Salute.

Una risposta a Ciancio scrive a Vendola per non far chiudere il Pronto Soccorso di Torremaggiore

  1. Riccardo Carta scrive:

    bravi, votate Vendola

    Due servizi essenziali in manco tre mesi. Bravi, votate Vendola

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: