Comunicato ufficiale del Consigliere Enzo Quaranta (PD)

Pubblichiamo il comunicato ufficiale del consigliere Enzo Quaranta (PD),che alle scorse elezioni amministrative è stato il consigliere che ha ottenuto il maggior numero di voti.

Dopo gli ultimi avvenimenti del consiglio comunale del 29 luglio, sento che è opportuno e doveroso da parte mia fare delle considerazioni sulla situazione politica di Torremaggiore.
Voglio subito sottolineare che non condivido la possibilità di governare con la PDL. Aver vincolato l’elezione del Presidente del Consiglio alla successiva approvazione delle linee programmatiche dimostra, da un lato, che non vi è alcun accordo programmatico con la PDL, e, dall’altro, che le modalità di svolgimento dell’elezione del Presidente del Consiglio, ha reso ostaggio il centrosinistra della PDL.
Dall’alto della mia lunga militanza politica sono sicuro che, a breve, la PDL tornerà alla carica, chiedendo la nomina di assessori di area, atteso che la giunta Cianco è ridotta rispetto ai limiti imposti dalla legge (quattro assessori nominati rispetto ai sei previsti dalla legge).
Il sindaco, avendo ricevuto mandato dai partiti del centrosinistra a verificare se vi erano le condizioni per governare, ha condotto personalmente gli incontri sia col centro che col cetrodestra, ma non avendo spiegato quale era il “costo” che dovevano pagare le forze politiche del centrosinistra, ha creato, allo stato attuale confusione e disorientamento nella coalizione e nel PD.
Ho riflettuto tanto prima di esprimere queste mie considerazioni, ma credo che la coerenza è e resta uno dei cardini principali dell’azione di ogni politico e quindi, attesa la mia lunga e seria militanza a sinistra, credo sia impossibile per me pensare di governare con la PDL. Non ci separano solo visioni differenti della società e culture di provenienza completamente distanti, ma mi chiedo, come si può governare con la PDL che è stato il motore dell’amministrazione Di Pumpo se noi abbiamo condannato pubblicamente la precedente amministrazione e abbiamo detto che noi avremmo governato differentemente? Come si può modificare la gestione del PIP, la predisposizione del PUG, e degli altri grandi temi che sono stati il cavallo di battaglia della campagna elettorale del centrosinistra, contro l’Amministrazione Di Pumpo se attualmente la PDL garantisce la governabilità di Ciancio? E questi problemi già emergono, perchè mi chiedo, è casuale che la persona che ha svolto il ruolo di mediatore tra Ciancio e la PDL è un noto imprenditore edile di Torremaggiore, già amministratore, e con evidenti interessi nel nuovo PUG?
Inutile negare, c’è allo stato attuale una diversa visione della politica locale anche all’interno del Partito Democratico e siccome il mio impegno è tener unito questo partito, spero profondamente che prevalgano le ragioni dello stare insieme. Ma dobbiamo prima di tutto comprendere che il Partito non è un taxi dove si sale e si scende quando si vuole. E non si può pretendere che o passa una determinata linea politica, oppure si abbandona il partito. E’ un problema che viene da lontano, dalle scorse elezioni provinciali, eppure si è dimostrato, anche nella designazione del sindaco, che non esiste una maggioranza arroccata, ma pronta al confronto e a costruire su basi fatte di coerenza e lealtà.
Di certo è impensabile che il Partito Democratico, alla luce di quanto accaduto nell’ultimo consiglio comunale e alla luce delle critiche che provengono da nostri alleati e da tanti elettori, non debba subito impegnarsi in una attenta riflessione politica e nella definizione di una linea politica chiara e coerente.
E per questo invito pubblicamente il Partito Democratico a iniziare a discutere e confrontarsi tra i dirigenti, con gli iscritti ed elettori.
Questo assordante silenzio del PD sta procurando notevoli danni e rischiamo di distruggere un patrimonio elettorale, culturale e storico che ci hanno tramandato i nostri padri.
Infine, seppur superfluo, vorrei rassicurare tutti coloro che hanno millantato che io rivendicavo qualche ruolo amministrativo, alla luce del consenso elettorale ricevuto. Ho sempre espresso nei luoghi istituzionali che non ero interessato a nessun ruolo amministrativo e già due mesi fa in una conferenza di capigruppo (presenti Ciancio, Nirchio, De Vita, Leccese, Trombetta, Costantino, Manzelli) ho affermato che non ero interessato a svolgere il ruolo di Presidente del Consiglio, né altri ruoli, perchè non volevo e non voglio abdicare al mio ruolo politco e il mio impegno si profonde esclusivamente per il Partito Democratico tanto locale che provinciale.
E’ opportuno rilevare però come queste accuse provengono da personaggi politici, alcuni di centrosinistra, che non hanno avuto il consenso elettorale che si aspettavano. Allora la domanda sorge spontanea. Loro, al mio posto, avrebbero avuto la stessa mia correttezza?
In conclusione, seppur non mi esimerò dall’impegnarmi nel ruolo di consigliere comunale e darò il mio contributo rispetto ai temi generali che saranno affrontati dall’Amministrazione, non condivido il percorso politico e amministrativo sinora effettuato.
Attendo che il Partito Democratico definisca la sua linea politica sperando di condividerne il percorso futuro, e comunque, non rinuncerò mai alla mia coerenza e alla mia identità politica.

Torremaggiore 06/08/2010

Enzo QUARANTA

42 risposte a Comunicato ufficiale del Consigliere Enzo Quaranta (PD)

  1. Libero scrive:

    Bravo Enzo, era ora che pubblicamente il popolo sapeva la tua posizione, a morte i gufi….
    almeno sappiamo le posizioni ufficiali !!!

  2. giorgio scrive:

    il consigliere Enzo Quaranta ha la mia stima x quanto detto in questo comunicato ufficiale, insieme al consigliere Monteleone Pasquale, cardini di coerenza e lealtà politica nei confronti dei loro elettori, i quali hanno scelto la propria linea politica ed amministrativa , non questo INCIUCIO colossale!
    volevo sapere anche (IL FATTO MI HA SORPRESO E NON POCO)i motivi dell’appoggio dell’italia dei valori a questa amministrazione in unione con la pdl (se lo sapesse Di Pietro)!!!!!!!!
    COERENZA SIGNORI , SOLO COERENZA!

  3. V per Vendetta scrive:

    FINALMENTE un po di coerenza sia da parte di quaranta che da parte di monteleone.
    Il caro de vita non aveva fatto firmare un certo documento di dimissioni in massa? non aveva pubblicato un certo comunicato nel quale dichiarava di non appoggiare questa amministrazione??
    ed io dovrei votare gente come e voi???’
    e idv pure ha tanta coerenza che si è messa ad amministrare con il pdl; me lo aspettavo dal pd, ma da voi….
    ed io dovrei votare gente come e voi????
    ci vediamo alle prossime elezioni non vi preoccupate…

  4. LILLY scrive:

    ahahahahah, piano piano se ne stanno venendo uno alla volta, meglio tardi ke mai!
    A casa ciancio e compani (udc pdl pd idv)!!!!!!!!!!!!
    Meritiamo una vera amministrazione non questo inciucio ribatonista insalatiero combinato da questi signori (signori????)
    de vita e ciancio, vi piace vincere facile no!?
    ponci ponci po po po ….. ponci ponci po po po …

  5. Michele Ametta scrive:

    Enzo Quaranta vuole soltanto imitare Lino Monteleone, ma Monteleone è l’originale!!! E’ facile parlare dopo che si è assicurato la poltrona e fare finta di stare all’opposizione, dovete sapere che se per caso si dimette se ne deve tornare al suo paese in Veneto.

  6. Michele Ametta scrive:

    Una puntualizzazione, io sono dell’IDV e non ho mai condiviso nulla di questa ammucchiata e ho chiesto pubblicamente a Ciancio che si doveva dimettere.

  7. LILLY scrive:

    si ma xkè nn hai kiesto pure al tuo consigliere di nn appoggiare questo inciucio??????
    bello è dire, ma poi c’è il fare ed è li ke casca l’asino!!!!!

  8. Libero scrive:

    Scusa Michele ma tu hai chiesto le dimissioni come persona oppure come partito? E perchè allora l’IDV ha votato le linee programmatiche? Grazie

    • torremaggiorese scrive:

      torremaggiore è il fanalino di coda della provincia… il nostro paese ha bisogno di governalità. scegliete uomini di partito come leader nelle coalizioni, la transizione fà solo perdere tempo e non nascondetevi dietro ad un ago pungente di personalità..che molota critica è la situazione. a casa l’amminiatrazione, a palazzo gente con polso e dignità!

  9. Michele Ametta scrive:

    Siccome io sono stato abituato che a domanda si risponde, vorrei dare delle risposte ai vostri quesiti.

    @ LILLY: Io nel mio partito l’ho detto dal penultimo consiglio che per me il sindaco doveva dare le dimissioni e dovevamo riandare al voto (e gliel’ho detto pure a lui, e mi ha messo nel libro dei morti). Io non rispondo di quello che fanno i consiglieri o l’intero partito, posso soltanto dire come la penso io e in democrazia se sei in minoranza non puoi fare molto. Però sulle linee programmatiche votarle ha un senso, le linee progammatiche sono quelle del programma di centro-sinistra (e non di centro-destra come dice qualcuno) e quindi sono le nostre linee programmatiche di cui anch’io ho contribuito personalmente (ero nella commissione elettorale del csx) a realizzare, se ero consigliere comunale le avrei votate ma questo non significa che io avrei dato il mio consenso a questa porcata, purtroppo sembra una cosa strana ma è strana anche la situazione che si è creata con l’anatra zoppa, e quindi se voti le linee programmatiche di cui tu hai già dato consenso prima di candidarti sei d’accordo automaticamente con il sindaco (e questo non è esatto), perché purtroppo non esiste un punto odg in consiglio che non sia la mozione di sfiducia dove si può esprimere il dissenso per l’ammucchiata. Non avrei potuto votare contro alle linee programmatiche che avevo condiviso senza diventare un incoerente. Questo è il mio pensiero, poi su quello che ha fatto il consigliere comunale dell’IDV io non posso rispondere.

    @ Libero: Ho chiesto le dimissioni come persona e gli ho scritto una lettera al sindaco direttamente. Per le linee programmatiche ti rimando a quello che ho scritto a LILLY per come la penso io.

  10. Rodolfo scrive:

    Ci sono un sacco di persone poco coerenti, vedete Mina Leccese per esempio? Era del PD, si è candidato con l’UDC, ha votato Leonardo De Vita al ballottaggio e alla fine di questo giro si è alleata con Ciancio per fare l’inciucione.

  11. Nec pluribus impar scrive:

    Caro Consigliere Quaranta, ammiro la sua posizione di contrasto alla orrenda accozzaglia politica fatta in Consiglio Comunale, peccato che è stata espressa in questa maniera e con un molto ritardo.
    Lei pubblica questo bellissimo comunicato in cui mostra intendi e coerenza che nessun suo collega del PD ha fatto in questa sconcertante situazione, ma vorrei sapere, perché quando si doveva votare la fiducia al Sindaco Ciancio lei nn era presente in Aula esprimendo il suo dissenso insieme a Monteleone e agli Indipendenti?
    Con questo agire si e macchiato di un peccato peggiore di quello dei Consiglieri fedifraghi del PDL: l’IGNAVIA!!
    Adesso dopo che l’opinione pubblica torremaggiorese ha condannato moralmente la maggioranza formatasi al Comune lei sforna questa bella filippica al fine, secondo me, di accaparrarsi la popolarità e consensi che i Consiglieri di opposizione, in particolar modo Montelene, stanno avendo.
    Spero di avere dei chiarimenti da parte sua in merito ai miei dubbi sul suo agire politico.

  12. LILLY scrive:

    michele io lo so e l’ho capito ke tu sei contre, ma perchè allora il tuo consigliere ha votato pure zifaro come presidente del consiglio(ke nn sono le linee programmatike)??????
    e nn dire ke nn è vero ke lo so x certo ke lo ha votato…. se è così perchè nn fate funzionare i probiviri???

  13. Michele Ametta scrive:

    Ti ribadisco LILLY, il consigliere non è “mio” non sono proprietario di nessuno e non rispondo di quello che fanno i consiglieri comunali in consiglio. Io ti esprimo qualè la mia posizione e cosa avrei fatto io. Ti invito a chiedere direttamente a lui perché l’ha fatto.

  14. IL POLPO scrive:

    Cari cittadini, il Sig. Quaranta il 07 agosto c.a. viene a chiarire la posizione assunta in consiglio e nel PD. E’ troppo tardi consigliere Quaranta. E’ troppo facile dire di non approvare questa amministrazione. Ormai la forza al Sindaco l’avete data VOI. La coalizione ha dato pieno mandato al sindaco per la formazione dell’ amministrazione. Quindi tu sapevi quello che stava programmando il sindaco. Adesso!!!!. Gli unici coerenti , a quanto ho letto in piazza, sono stati i socialisti uscendone a testa alta da questa porcata. Tutti gli altri cosa avete fatto?. Le verità bisogna dirle tutte e non aver paura della gente.
    Vi saluto.

  15. ComeVolevasiDimostrare scrive:

    finalmente qualcuno del Pd si è mosso e ha fatto delle dichiarazioni ( certamente non condivisibili).
    in base a quanto letto nei gg. precedenti mi pare di capire che quaranta e monteleone i ” bravi ragazzi”, si stanno preparando per chiedere ai partiti le candidature a sindaco nelle prossime elezioni( non si sa quanto). dichiarano nel nome della coerenza e della lealtà di essere fedeli al partito e agli elettori senza far trapelare il loro piano sottile calpestando la militanza e il lavoro fatto dai loro colleghi in passato “per la serie” rispettiamo gli anziani”.
    solo che quaranta ha posto un problema che si è presentato all’ interno del Pd visto che 2 hanno votato un presidente eletto nelle liste del pdl.( sull’ ospedale ??niente??)
    monteleone non si capisce che sta facendo vota il candidato presidente del consiglio del pdl e non vota la linea programmatica. dopo di che fa dichiarazioni di non essere d’ accordo con la linea condotta dal PDL locale( i motivi ormai si conoscono vuole fare il candidato sindaco del cdx. ha spaccato in passato alleanza nazionale locale e ora vuole spaccare il pdl rafforzandosi con i non eletti mellentando bugie e diffamazioni oppure magari è una sua strategia in virtù di quello che sta succedendo a livello nazionale con la nascita di Futuro e libertà)
    poi sento parlare di INCIUCIO da altri commentatori.
    alcune precisazioni. il documento elaborato in campagna elettorale dagli 11 aveva una valenza se questi fossero stati compatti. ma come sappiamo dopo 48 ore è nato un gruppo indipendente di tre che di fatto ha annulato la compatezza degli 11. fino a prova contraria la giunta è stata nominata dal sindaco e i nomi che ci sono non mi paiono tanto legati a partiti di cdx, anzi c’è qualche delegato del pd del passato. quindi se ci fosse stato un inciucio ci sarebbero dovuti essere nella giunta (che amministra ricordiamocelo)qualcuno del cdx.
    CVD (come volevasi dimostrare)

  16. LILLY scrive:

    senti comevolevasidimostrare, se questo nn è un inciucio significa ke dobbiamo cancellare la parola inciucio dal vocabolario!!!!
    ma con ki credi di parlareù!? con degli idioti????
    le tue kiakkire (perchè di quello si tratta) valle a vendere altrove!!!
    ciancio e de vita hanno dato vita (scusate il gioco di parole ) al + grande inciucio della storia poolitica di questo paese (sindaco di sinistra, presidente di cdx vice di centro )tu come lo kiami questo???? STATE CERCANDO DI ARRAMPICARVI SOLO SUGLI SPEKKI , MA QUESTA VOLTA LA CITTADINANZA VI PUNIRà!!!
    VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  17. MIKEL U DRITT scrive:

    COMEVOLEVASIDIMOSTRARE, NON HAI DIMOSTRATO PROPRIO NIENTE!!
    Si niente perchè la frittata te la sei preparata cotta e riggirata come ti pare a te e adesso ce la vuoi far mangiare a noi…. tsè ta magnà d maccarun ancor !!!!
    Caro non è che hanno ragione in questo blog, ma ha ragione la cittadinanza tutta, che non si fa più incantare dalle chiacchiere che dite!!! tirassero fuori un po di onore e dignità (se ancore non gli e l’hanno venduta tutta al diavolo)E SE NE ANDASSERO A CASAAAAAAA.. MAISON… HOME ..COME LA VUOI CHIAMARE TU!!!!
    NOI IN QUESTO MOMENTO DIFFICILE DELL’ECONOMIA ABBIAMO BISOGNO DI UNA MAGGIORANZA VERA E DI UN’OPPOSIZIONE VERA , NON DI INCIUCISTI!!!

  18. Rodolfo scrive:

    2 assessori (Laura Moffa pure) degli attuali 4 sono assegnati in quota centro-destra il restante gli ha messi Ciancio (neanche a nome del PD), non diciamo fesserie a chi non conosci i fatti!!!

  19. CITTADINO scrive:

    una risposta a COMEVOLEVASIDIMOSTRARE va data. Caro, in quanto persona inforamata sui fatti accaduti, li devi dire tutti i fatti. La promessa fatta dagli undici consiglieri è stata mandata a monte dai sei della PDL+ nuovo PSI in quanto, circola voce di una riunione fatta alle ore 13 del giorno del consiglio dalla quale è uscito un documento di dimissioni con 8 firme (compresa quella di Monteleone) che con quelle scontate degli indipendenti, disponibili da tre mesi, avrebbo fatto 11 e con questo mezzo di ricatto politico è stato costruito l’inciucio amministrativo.
    Quanto a Quaranta non ha avuto “le palle” di Monteleone. Perchè non ha detto queste cose in Consiglio comunale? E’ vero Monteleone ha sbagliato a votare il Presidente del Consiglio, ma errare è umano è perseverare……… E Quaranta persevera ! A parte che ancora non si capisce se è all’opposizione o alla maggioranza, come al solito il comunicato è ambiguo. Per il resto viva l’opposione di salute pubblica

  20. Antonio scrive:

    LA COERENZA DEL CENTRO-DESTRA

    Il 7 luglio sulla Gazzetta di Capitanata appariva questo articolo scritto sulla base di un comunicato
    del centro-destra diffuso alla stampa, dopo una lunga serie di annunci di dimissioni in blocco che
    dovevano avvenire dal primo giorno dopo il ballottaggio e mai avvenute:

    Comune, e il centrodestra rinuncia a ogni trattativa

    PDL E NUOVO PSI ESCLUDONO QUALSIASI ACCORDO

    TORREMAGGIORE – Se vuole e ci riesce il sindaco cerchi altrove i numeri per governare, non
    conti più sulla disponibilità dei consiglieri di centrodestra del Pdl e del Nuovo Psi: chiaro e forte è
    questo il messaggio indirizzato al primo cittadino Vincenzo Ciancio (centrosinistra) dai consiglieri
    Leonardo De Vita (ex candidato sindaco), Pasquale Monteleone, Marco Faienza, Valerio Zifaro,
    Anna Lamedica, Domenico Di Pumpo, Raffaele De Santis e Livio Nesta. Dopo tre mesi di trattative
    inconcludenti, significa “rottura definitiva” e aumento del rischio di ingovernabilità e quindi del
    ritorno al voto anticipato. «Abbiamo deciso di fare opposizione responsabile in un’ottica di
    esclusiva tutela degli interessi generali della nostra città», sostiene De Vita, aggiungendo che
    questa decisione, maturata con forte ritardo rispetto ai tempi delle elezioni amministrative di fine
    marzo e del ballottaggio dell’11 aprile, «è nata dall’estenuante lungaggine nelle trattative, dal
    mancato rispetto dei percorsi da seguire e da un’attività spesso inconcludente soprattutto da parte
    del Partito democratico». Una situazione che «mal si concilia con l’obiettivo di perseguire gli
    interessi generali della città che era intento prioritario» alla base delle trattative volute da Ciancio
    per cercare un’intesa a largo raggio – centrosinistra, centro e centrodestra – in grado di superare
    l’handicap del sindaco senza maggioranza in consiglio e dunque dare alla città un’amministrazione
    certa. È necessario, a questo punto, ricordare che il risultato delle elezioni ha prodotto una
    situazione paradossale, ma comunque prevista dalla legge elettorale: al primo turno le liste di
    centrodestra in appoggio di De Vita, superando il 50 per cento delle preferenze, hanno conquistato
    la maggioranza degli 11 seggi sui 20 disponibili in consiglio. Al sindaco Ciancio, vincitore del
    ballottaggio, sono andati 7 seggi di centrosinistra mentre i restanti 2 li ha ottenuti l’ex candidata
    sindaco Mina Leccese (centro). Subito dopo le elezioni, gli 11 di centrodestra hanno minacciato di
    dimettersi in massa per andare a nuove elezioni; cosa che non si è verificata perché, a quanto
    sembra, non ci sarebbero più 11 disponibili a rassegnare le proprie dimissioni. Nel mezzo, il
    tentativo di Ciancio che oggi sembra naufragato definitivamente; o meglio, con Pdl e Nuovo Psi a
    fare opposizione, il sindaco potrebbe evitare il commissariamento del Comune solo se riuscisse ad
    ottenere i numeri per governare con il sostegno dei 2 consiglieri di centro e dei 3 del “gruppo
    indipendente” ex di centrodestra. Al momento non si sa se eventuali trattative siano state intavolate
    per aprire un altro fronte.

    Michele Toriaco
    Gazzetta di Capitanata
    7 luglio 2010

    Dopo la “rottura definitiva” come detto da loro, il 29 luglio 2010 il centro-destra si presenta in
    consiglio comunale e vota sia il programma (che è di centro-sinistra non di centro-destra come
    dicono loro) sia il Presidente del Consiglio. Il 1° agosto il PDL provinciale smentisce con un
    articolo sempre sulla Gazzetta di Capitanata che ogni coinvolgimento del PDL è improponibile e
    boccia la nuova amministrazione Ciancio:

    Ma il Pdl foggiano boccia la nuova amministrazione

    L’INTESA RAGGIUNTA DOPO QUATTRO MESI DI ESTENUANTI TRATTATIVE

    TORREMAGGIORE – Da Foggia il Pdl provinciale “boccia” la nuova amministrazione comunale
    di Torremaggiore: “Per noi resta improponibile il coinvolgimento diretto del Pdl locale nella
    formazione di una qualsiasi maggioranza”, cosa che invece è avvenuta nei giorni scorsi con la
    sola eccezione del consigliere Pasquale Monteleone rimasto fedele alle direttive del Pdl provinciale.
    E a Torremaggiore anche l’Udc critica “l’inciucio politico” targato centrosinistra-centrodestra e lo
    stesso fa il suo unico consigliere Domenico Trombetta che si allinea col partito non votando il punto
    sul programma: “Al momento della votazione sulle linee programmatiche presentate dal sindaco
    Vincenzo Ciancio, ero fuori dall’aula”, afferma Trombetta. E non era il solo: anche uno del Partito
    democratico, il consigliere Enzo Quaranta, ha preferito non pronunciarsi sull’argomento, facendo
    compagnia a Trombetta fuori dall’aula del consiglio. Va da sé che l’assenza al voto del consigliere
    Quaranta, esponente di spicco del Pd che alle elezioni amministrative di fine marzo aveva scelto e
    candidato Ciancio, la dice lunga sui possibili attriti nel partito e quindi nella nuova amministrazione.
    Probabile che la posizione di Quaranta si chiarisca, fermo restando che oggi gli unici consiglieri
    ufficialmente “opposizione” sono Pasquale Monteleone (Pdl) e i tre “indipendenti” Raffaele Manna,
    Nicola Cirignano ed Emilio Manzelli che hanno votato contro alle linee programmatiche presentate
    dal sindaco Ciancio. Per la cronaca, a favore si sono espressi Annalisa Costantino, Nicola Calvitto,
    Ennio Marinelli, Mauro Prencipe, Salvatore Russo e Nicola Nirchio (centrosinistra), Valerio Zifaro
    (presidente del consiglio), Annamaria Lamedica, Leonardo De Vita, Marco Faienza, Domenico Di
    Pumpo, Raffaele De Santis (Pdl) con Livio Nesta (Nuovo Psi), Mina Leccese (centro, vicepresidente
    del consiglio). Per la cronaca, il sindaco Vincenzo Ciancio, candidato per il centrosinistra, ha vinto
    le elezioni al ballottaggio dell’11 e 12 aprile, ma al primo turno di fine marzo era stato sconfitto dal
    rivale Leonardo De Vita, candidato sindaco del centrodestra, che però non aveva ottenuto il quorum
    necessario. Il meccanismo dell’anatra zoppa si è verificato perché al primo turno elettorale le liste di
    centrodestra, che appoggiavano De Vita, da sole hanno ottenuto più del 50 per cento dei voti: in
    questo caso la legge elettorale prevede l’assegnazione a quelle liste della maggioranza dei seggi
    disponibili nel consiglio comunale; nel caso di Torremaggiore il centrodestra si è portato a casa 11
    seggi dei 20 assegnati al Comune.

    Michele Toriaco
    Gazzetta di Capitanata
    7 luglio 2010

    Bene, loro coerentemente con quello che avevano sempre detto (le dimissioni in blocco) e nel
    rispondere al PDL provinciale dicono con un comunicato apparso sulla Gazzetta di Capitanata
    questo:

    Maggioranza precaria, il Pdl non cambia linea

    FA DISCUTERE LA DECISIONE DEL PARTITO DI SOSTENERE IL SINDACO DI
    CENTROSINISTRA

    TORREMAGGIORE – Il sindaco di centrosinistra attuerà anche il programma del
    centrodestra, ecco perché il Pdl ha votato a favore della nuova amministrazione comunale di
    Torremaggiore. Lo si apprende da un comunicato che il “Popolo della libertà” (centro – destra)
    ha diffuso all’indomani della quarta seduta consecutiva del supremo organo amministrativo del
    Comune, quella in cui il sindaco Vincenzo Ciancio (centrosinistra) è riuscito (per ora) a superare lo
    scoglio dell’ingovernabilità (perché fino a quel momento non aveva una maggioranza a sostenerlo)
    e quindi ad azzerare il rischio di nuove elezioni. Dopo la bocciatura del Pdl provinciale, che
    ieri ha ammonito il Pdl locale a non “lasciarsi coinvolgere in maggioranze di nessun tipo”,
    arriva la replica da Torremaggiore: “Non si tratta di accordo politico, ma programmatico”. E
    ancora: “Il nostro voto a favore – si legge nel comunicato – sulle linee programmatiche esposte
    dal sindaco Ciancio, con la sola eccezione del consigliere Pasquale Monteleone, è la coerente

    conseguenza dovuta al fatto che il sindaco nella esposizione del nuovo programma, che intende
    attuare nell’amministrazione della nostra città, ha recepito la quasi totalità del programma esposto
    dal Pdl in sede di campagna elettorale. Negare la fiducia su quel punto posto all’ordine del giorno
    del consiglio sarebbe valso a rinnegare le proprie linee programmatiche”. Al Pdl locale, cui è
    andata la presidenza del consiglio (Valerio Zifaro), sono convinti che “la nostra linea è sempre
    quella manifestata all’indomani delle elezioni comunali che hanno sancito la vittoria politica del
    centrodestra e l’elezione a sindaco di Vincenzo Ciancio espressione di centrosinistra. Si è preso
    atto del risultato ibrido e, con senso di responsabilità, si è assunta una posizione di controllo e di
    giudizio sull’operato del sindaco. Infatti nella composizione della giunta il Pdl non ha avuto alcun
    ruolo; essa è frutto delle decisioni del sindaco che, proprio in conseguenza del risultato elettorale,
    ha proposto una giunta tecnica che lavori sulle maggiori questioni che attengono alla nostra città.
    Ciò è stato ribadito anche in consiglio comunale dal consigliere Leonardo De Vita (ex candidato
    sindaco centrodestra) sostenendo che il Pdl non ha sancito alcun accordo politico con nessuna delle
    forze politiche presenti. “Di volta in volta – spiega – il partito esprimerà la propria decisione sulle
    questioni che la nuova giunta presenterà all’ordine del giorno. Se saranno di interesse generale,
    rivolte al bene comune vedranno l’appoggio del Pdl, altrimenti il giudizio sarà negativo”.

    Michele Toriaco
    Gazzetta di Capitanata
    2 agosto 2010

    E’ giusto puntualizzare che il programma che hanno votato è del centro-sinistra e non del centro-
    destra. Non era noto che il Presidente del Consiglio facesse parte del programma del centro-destra,
    forse sarà per questo che il sindaco Ciancio ha iniziato ad “attuare” il programma del centro-
    destra e ha incassato il consenso del centro-destra ad un programma di centro-sinistra. Miracoli
    programmatici!!!

  21. enzo quaranta scrive:

    rispondo a chi mi ha attaccato di aver assunto una posizione in ritardo e per soli fini elettorali. Voglio innanzitutto rassicurare chi dice che la mia posizione serve per una possibile candidatura a sindaco in futuro. Se avessi voluto ambire alla candidatura di sindaco credete che alle scorse elezioni avrei potuto farlo, atteso che sono stato il capo dell’opposizione Di Pumpo per cinque anni e che Ciancio non era nemmeno iscritto al PD? la verità è che invece, insieme agli altri alleati, abbiamo scelto di candidare non una persona di partito, ma uno che, seppur militante del centrosinistra, non aveva mai avuto impegni politici diretti. E quindi, anche in prospettiva, posso affermare che il mio impegno sarà solo quello di lavorare per il PD tanto locale che provinciale. Quindi non ho altre ambizioni. Di certo, è pur vero che la mia posizione ha richiesto una lunga riflessione. Perchè, politicamente parlando, è più semplice per Monteleone dire no, atteso che Ciancio non è espressione della sua coalizione. Io invece faccio parte del centrosinistra che lo ha proposto Ciancio, lo ha sostenuto e ha contribuito a farlo eleggere. Permettete che non è poi così semplice dire semplicisticamente “vai a casa”? Di certo, confermo che il risultato ottenuto è peggiore del problema posto. Non pretendo nè di essere capito da tutti, ma vi posso garantire che dopo aver pubblicato la mia lettera ho avuto il riconoscimento maggiore che cercavo, ossia la stima per me stesso. Perchè, vi posso garantire, che il silenzio faceva più male a me che agli altri. Chi mi conosce sa che non ho un buon carattere, e l’unico motore che mi ha spinto in politica era e resta la passione. Oggi ho ritrovato la passione.. e, come dice la pubblicità, non c’è alcun prezzo..

  22. Antonio scrive:

    A sindaco non ti possono candidare perché adesso ti sei calato le b**** per Ciancio (Capo dell’opposizione? Lo farai anche con Ciancio ora? Quello che tu hai candidato e voluto?) però alla provincia ti possono candidare, e qualche uccellino che sta al centro mi ha detto che tu ti sei venduto per una candidatura bipartisan alla provincia. Ma lo sai almeno che il tuo partito non ti candiderà mai visto che adesso hai venduto pure quello al sindaco e al suo manipolo di sfigati?

  23. lino scrive:

    mi chiedo quali siano le bugie o altro che millanto? mi riferisco all’intervento sconnesso e ampiamente “sbugiardabile” di “come volevasi dimostrare”.
    come al solito troppo semplice e da codardi nascondersi dietro un nick name per lanciare accuse senza senso e a cui non crede neanche lo 0,1 % della città…
    tornate su vostri passi perchè la gente non vi ha capito e vi condanna.tutto il resto è noia.

  24. V per Vendetta scrive:

    Lino (se ho capito bene Monteleone?) non preoccuparti di certi attacchi di parte, qui la maggioranza che scrive sono semplici cittadini, che come e me sono fuori dalle logiche di partito e guardano ai FATTI e non alle parole (che se ne sono dette tante)!
    trovo fuori ogni logica l’intervento di CVD perchè è palese che vuole solo giustificare l’ingiustificabile.
    la coerenza è alla base della politica, se non c’è quella, allora non è politica ma è qualcos’altro…
    Enzo, Lino, fate di tutto per rimediare a questo porcellum torremaggiorese, le famiglie già in difficoltà per la crisi, meritano una seria amministrazione fatta di una maggioranza e di una opposizione, tutto il resto è noia (docet ;))

  25. Vi invitiamo a moderare il linguaggio quando si esprimono i commenti, è possibile esporre il proprio pensiero senza alcuna necessità di utilizzare un linguaggio non appropriato.

    Torremaggiore.Com Staff

  26. Rodolfo scrive:

    Lino Monteleone lancia una petizione contro questo porcellum cianciorum torremaggiorese, vediamo se veramente sei coerente! (E lo dico pure ad Enzo Quaranta)

  27. triplex scrive:

    ok cari consiglieri mo come dice rodolfo passiamo ai fatti così vediamo chi è veramente coerente…LANCIATE UNA PETIZIONE!!!!!
    OK ???

  28. ComeVolevasiDimostrare scrive:

    a Michel u dritt rispondo che il mio nick deriva dal fatto che le ipotesi che si erano trapelate da alcuni cittadini sulla sconfitta del centrodx al ballottaggio dovuta a tradimenti da parte di alcuni condidati consiglieri o consiglieri eletti durante il ballottaggio stanno venendo come si suol dire a galla ( per la serie la COERENZA?). a rodolfo dico che nella giunta il vicensidaco è stato in passato delegato del pd al congresso nazionale o mi sbaglio? Al cittadino dico che la politica è fatta di strategie ( del resto durante il ballottaggio mamma quante strategie so state fatte!!!!) al consigliere Monteleone rispondo che non condivido la sua azione politica. chiaramente ambisci ad avere ruoli importanti per il futuro e elabori illazioni e comitati occulti pur di raggiungere i tuoi scopi. in quanto al mio nick… sono libero di utilizzare qualsiasi nome… fino a prova contraria sono a) un libero cittadino b) non sono consigliere eletto MA TI PROMETTO CHE MI PRESENTERò DI PERSONA. a tutti voi altri commenatatori non capisco tutta questa aggressione (forse perchè come si suol dire vi rode…) io esprimo i miei pensieri certamente non condivisibili ma diamoci una calmata. è estate! un po’ di tregua e vacanza. pace a voi!

  29. IL POLPO scrive:

    Caro Enzo, questa volta l’hai fatta grossa. Ti pensavo un buon politico ma con questa uscita ti sei giocato quel pochettino di credibilità. Comunque perchè quello che hai scritto lo potevi dire con un comizio pubblico. Ma forse hai avuto paura della reazione dei cittadini e forse dei tuoi elettori. Come ho già detto in un ‘altro articolo del sito il popolo è sovrano. possiamo mandarli a casa solo se abbiamo il coraggio e la forza di contestarli apertamente. Altrimenti la politica a Torremaggiore è finita. Tutto questo è pericoloso in quanto i giovani con quale spirito possono impegnarsi per qualcosa di buono e di diverso per Torremaggiore, se il confronto l’avranno con questi personaggi squallidi.
    Un saluto.

  30. enzo quaranta scrive:

    Caro polpo non capisco cosa ho fatto di grosso.. io dico quello che penso, che piaccia o no… per antonio, ti posso garantire che non esiste alcun accordo bipartisan sulla provincia o altro. o meglio non esiste nessun tipo di accordo. la posizione che ho espresso pubblicamente sicuramente è più “costosa” in termini di prospettiva politica del silenzio di tanti altri che, comunque sperano di ottenere risultati personali da questa amministrazione o di ottenere ruoli in prospettiva politica.. ma io questi conti non mi volgio fare e non mi interessano. Voglio essere libero di dire quello che penso, nel rispetto del ruolo che mi hanno conferito i cittadini e nel rispetto del Partito in cui milito. Sono da sempre stato una nota fuori dal coro.. non è una novità..

  31. triplex scrive:

    allora enzo la facciamo questa raccolta di firme per fare dimettere tutti? tu e lino che come sento qui siete sulla stessa linea la volete presentare?
    così passiamo dalle parole ai fatti e poi vediamo se hanno il coraggio di continuare così!

  32. Antonio scrive:

    Giusto quanto dice triplex, fateci vedere i fatti o siete solo voci stonate fuori dal coro.

  33. LILLY scrive:

    condivido pure io l’idea di triplex, forza fate sta petizione popolare e metteteci sta faccia ke lo faremo pure noi con voi così si vedrà ki dice solo parole e ki passa ai fatti….. V’DIM!!!!

  34. Antonio scrive:

    Non rispondono, né Lino Monteleone né Enzo Quaranta. Si vede che fanno finta… di fare opposizione.

  35. Antonio scrive:

    Cmq l’invito è rivolto pure ai 3 indipendenti che fanno manifesti strani, parlano di inciuci, persone che sono state candidate per farne tanti, diano una mano a fare la petizione se sono veramente innocenti!!!

  36. LILLY scrive:

    aspetta antò dagli tempo di leggere🙂 quanta fretta😀

  37. LILLY scrive:

    ancora nn leggono….mmmmmmm😦

  38. triplex scrive:

    Mi sa tanto di altre chiacchiere al vento.
    Sissà perchè non rispondono?
    forza a proporre sta petizione

  39. enzo quaranta scrive:

    caro triplex non ci sarebbe alcun problema per me partecipare a questa petizione… il problema è che, per legge, non si possono fare petizioni su chi risulta eletto in qualsiasi competizione elettorale, altrimenti in questi anni avrei fatto centinai di petizioni contro il governo nazionale o contro la precedente amministrazione.. non è ammesso per legge. Se vuoi vai a vedere il TUEL e lo statuto del comune..

  40. Antonio scrive:

    Enzo Quaranta sai quante petizioni ho firmato per chiedere le dimissioni di Berlusconi? Ovviamente hanno un valore simbolico, ma si possono fare. Non trovare scuse e vediamo se sei veramente quello che ci vuoi fare credere.

  41. iddu scrive:

    voto antonio🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: