GdM: Pdl-Nuovo Psi :“Il Sindaco Azzeri La Giunta”

Segue articolo del giornalista Miche Toriaco, pubblicato sulla Gazzetta del Mezzogiorno e riportato dal blog Free Torremaggiore

Per risolvere la crisi politica al Comune il centrodestra ha chiesto al sindaco Vincenzo Ciancio (centrosinistra) di azzerare la giunta, un azzeramento-ribaltone che però il primo cittadino ha respinto seccamente : “ Niente azzeramento in giunta, se i consiglieri di centrodestra lo vogliono si dimettano, io manterrò fede al mio impegno con questa giunta tecnica”. Responsabile della crisi di maggioranza e pur non trovando ancora l’occasione di dirlo apertamente, il centrodestra spingerebbe per un azzeramento- ribaltone e perciò aveva sollecitato il sindaco ad azzerare la giunta. Questa ipotesi sembra che sia stata fin dall’inizio della crisi politica dell’amministrazione comunale di centrosinistra- centrodestra in cima ai pensieri del gruppo Pdl- Nuovo Psi che il 30 novembre scorso ha disertato apposta un’importante seduta di consiglio, poi svoltasi regolarmente il 9 dicembre ma in questa occasione il Pdl è andato giù duro con sindaco e centrosinistra “ritirando il proprio appoggio programmatico alla coalizione di maggioranza”. Secondo un’indiscrezione, già in occasione della mancata seduta del 30 i consiglieri di maggioranza del Pdl e del nuovo Psi avevano in mente l’idea di un azzeramento-ribaltone, che tuttavia non appare al momento realizzabile per alcuni motivi principali. Se ci fosse, resterebbe da superare l’ostacolo(più etico che politico) dell’esame di coscienza del sindaco Vincenzo Ciancio (centrosinistra), il quale è per sua carica istituzionale l’unico a poter decidere se rendere fattibile o no l’ipotesi-ribaltone; e in second’ordine resterebbe da superare anche l’ostacolo dei numeri in aula: attualmente il centrodestra dispone di 7 consiglieri (Leonardo De Vita, Valerio Zifaro, Marco Faienza, Domenico Di Pumpo , Anna Lamedica e Raffaele De Santis per il Pdl con Livio Nesta del Nuovo Psi) sui 20 del consiglio dove restano 15 dell’opposizione (Mina Leccese per la lista”Mina per la città”, Pasquale Monteleone per Futuro e Libertà con gli indipendenti Emilio Manzelli, Nicola Cirignano e Raffaele Manna); mentre il centrosinistra conta 4 consiglieri del Pd (Enzo Quaranta, Ennio Marinelli, Salvatore Russo e Mauro Prencipe), 2 della lista Forza Torre (Annalisa Costantino e Nicola Calvitto), 1 dell’Idv (Nicola Nirchio); completa il quadro 1 eletto nell’Udc (Domenico Trombetta). Per un eventuale cambio di rotta dell’amministrazione servirebbero almeno 10 consiglieri più il sindaco, questo vuol dire che i 7 del centrodestra dovrebbero trovare nuovi alleati o fra i gruppi d’opposizione o in qualche scontento del centrosinistra. Ma, anche se in politica tutto è possibile, l’ipotesi-ribaltone al momento appare più che problematica; tuttavia è un’ipotesi che ha un precedente nel 2004 con l’ex sindaco Alcide Di Pumpo che per risolvere una crisi di quella amministrazione approvò il ribaltone con il centrodestra.

2 risposte a GdM: Pdl-Nuovo Psi :“Il Sindaco Azzeri La Giunta”

  1. u zanzn scrive:

    COME VOLEVASI DIMOSTRARE.
    MO SONO PROPRIO USCITI ALLO SCOPERTO: DATECI LE POLTRONE CHE ABBIAMO FREDDO AL C…O SENNO’ VI FACCIAMO CADERE

  2. Luigi scrive:

    Concordo pienamente!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: