Comunicato PRC Torremaggiore:ed ora veramente basta

Pubblichiamo il comunicato ufficiale del PRC di TorremaggioreCHE PER QUESTA AMMINISTRAZIONE SIA VERAMENTE:BASTA!!”

null

Rifondazione Comunista con i manifesti: “L’Ammucchiata non può funzionare!!” e “ La cosa nata male finisce peggio” ha espresso la sua posizione politica sull’Amministrazione di Torremaggiore del Sindaco Ciancio, già dalla nascita.

La prima denuncia è stata quella che questa Amministrazione, che si sosteneva solo grazie ai voti dei precedenti politici del centro destra, non avrebbe permesso nessuna “nuova politica”, non ci sarebbe stata discontinuità col passato e si sarebbe continuato nello sfascio del Paese.

La seconda denuncia riguardava la confusione di un Amministrazione dove non si capiva chi fosse l’opposizione e che colore politico avesse, e c’era solo il rafforzamento del partito dei “Consiglieri comunali” che dimentichi di essere stati eletti soprattutto grazie al lavoro e i voti dei partiti che li hanno candidati, in combutta col Sindaco, si sono isolati in un mondo tutto loro estraneo ai Cittadini che li hanno eletti e si credono tutti sindaci in seconda.

In questi pochi mesi amministrativi non solo hanno fatto più male che bene l’ordinaria amministrazione, ma, peggio, per loro manifesta incapacità e subordinarietà ai Dirigenti comunali, stanno facendo fallire anche quelle poche cose positive già programmate da tempo, tipo: i Contratti di quartiere e molti altri finanziamenti regionali che stanno per essere revocati; non hanno aperto la Scuola musicale; non è partito il Trasporto scolastico propagandato con un manifesto dal 6 gennaio scorso; non si apre il Campo sportivo nonostante le ingenti somme stanziate e per la incredibile ottusità del Dirigente incaricato che informato della non corrispondenza delle misure dei Campetti in base alle nuove disposizioni del CONI non ha fatto niente; non hanno difeso con forza l’Ospedale S.Giacomo e la sua Riqualificazione, e via elencando.

Bene ha fatto il PD a ritirare la fiducia al Sindaco dopo che già l’aveva fatto la Consigliera Leccese a nome del suo Movimento e gli altri Consiglieri Monteleone, Manzelli, Cirignano e Manna, ora si sta facendo più chiarezza politica e il “cerino” ritorna in mano al Sindaco, ai Consiglieri che lo appoggiano e al centro destra che sentendosi completamente “bruciato” teme le elezioni non per il bene del Paese ma per le sue poltrone a rischio.

Rifondazione Comunista ribadisce che questa Amministrazione deve dimettersi, in primis il Sindaco, per COMPLETA INCAPACITA’ POLITICO – AMMNISTRATIVA e questo sì lo deve fare per il bene dei Torremaggiorese che meritano di meglio, nonostante la grande confusione politica che ha fatto nascere la cosiddetta “Anatra zoppa”.

Il PRc di Torremaggiore aveva già in precedenza espresso dubbi e perplessità su questa Amministrazione il 2 agosto con il comunicato La cosa nata male finisce peggio ed il 15 agosto con il comunicato “L’ammucchiata non può funzionare”

72 risposte a Comunicato PRC Torremaggiore:ed ora veramente basta

  1. Scipione l'Africano scrive:

    Bel comunicato però c’è un errore: l’unico che si è dissociato il 29 luglio al consiglio comunale pubblico è stato LINO Monteleone e dopo il Gruppo Indipendente!

    La dott.ssa Mina si è dissociata a novembre, ma non dimentichiamo che la sua coalizione aveva fatto votare Ciancio in sede di ballottaggio.
    Quindi MINA PER LA CITTA’ è andata all’opposizione DOPO!

    SEL ha espresso contrarietà a Ciancio nei comunicati ma sottobanco voleva la scuola musicale….alla faccia degli interessi!

    Adesso s’è svegliato anche il PD!

    Se vogliamo parlare di politica “vera” l’unico che è stato coerente con quello che ha deciso l’elettorato è stato il futurista Monteleone che non conosco ma al quale bisogna riconoscere una COERENZA che la merdosità locali dovrebbero solo inchinarsi, è pulito non accetta compromessi e non è intrallazzatore come il resto!

    Mi ha fatto ricordare l’indimenticabile Avv.On.Sen. Dino Marinelli, una persona di altri tempi di cui oggi ne avremmo seriamente necessità….

    Quei consigli comunali bellissimi dove sia lui che il maestro Ricciardelli davano lezione di stile…

    in mano ai demo-social-comunisti della peggior specie siamo finiti….

    POPOLO TORREMAGGIORESE CAMBIA TESTA E MANDA I CASA GLI AFFARISTI

    • pinocchio scrive:

      condivido pienamente

    • mina per la città scrive:

      si precisa che la lista “Mina per la città” ha esposto,appena terminato il primo turno un manifesto nel quale, oltre a fare l’analisi del voto, si diceva non disponibile all’aparentamento con nessuna delle altre due coalizioni e dava libertà di scelta al propio elettorato. E’ vero che non appena il centrosinistra e il sindaco Ciancio hanno lanciato l’appello per un’Amministrazione di programma si è resa disponibile per cercare siffatta soluzione ed ha accettato l’accordo raggiunto con il sindaco e le altre forze politiche delle due coalizioni.
      E’ altrettanto vero che da novembre, resosi conto delle “difficoltà” create, non certamente dalla nostra lista, ad un fattivo e concreto impegno per la soluzione dei problemi dei cittadini di Torremaggiore,si è deciso di togliere il nostro appoggio passando,conseguentemente,all’opposizione.

      • Scipione l'Africano scrive:

        Cari amici della Lista MINA per la Città,
        ufficialmente non vi siete schierati ma anche Di Iorio ha detto che avete pubblicato Ciancio al ballottaggio, non è una critica, tutti possiamo cambiare opinione, non ve ne faccio una colpa…

        Non andate nel PD a morire però in futuro,lasciate il maresciallo Brežnev e quel pseudo partito dove ci sono trombati e prime donne.

        Ragionate e fate voi il terzo polo con persone serie …. amen

  2. Giorgio Castriota Scanderberg scrive:

    Ci vuole una cultura del cambiamento ma è roba molto complessa, ma con una popolazione amorfa ci vuole parecchio tempo e persone PULITE,CAPACI E DISINTERESSATE!

    ma queste persone scappano dal putrido scenario locale

  3. Mast Cnzin scrive:

    Prima lo votate e dopo lo abbandonate…..

  4. relata refero scrive:

    chi è senza peccato scagli la prima pietra…!!!
    Del dott. Monteleone che vedremo se il suo opportunismo vista la caporetto di FL non lo faranno tornare nella scuderia di Berlusconi a fargli da palafreniere, nessuno dice che prima di dire il suo no alla cosiddetta ammucchiata pretendeva di essere il presidente del consiglio trampolino per poi candidarsi a Sindaco… Quello che si dichiara, quello di cui si discute sui blog, quello che si grida ad alta voce nei consigli o nelle riunioni di partiti e di coalizioni purtroppo è molto distante dalla verità… quanta miseria umana!

    • nemo scrive:

      Io apprezzo Monteleone ma non mi piace FLI, il problema sono stati gli altri eletti del PDL che tradendo il mandato ricevuto hanno fatto l’ammucchiata

  5. Nicola Dell'Aquila scrive:

    x Relata Refero
    I “si dice”, “mi hanno detto” ecc. sono i pettegolezzi e le bugie di cui la politica nostrana e’ pregna.
    Gli uomini si giudicano dai comportamenti che assumono in pubblico anche contro i propri interessi. Stando a questo sono da rispettare , poi si sono rivelate anche giuste, le posizioni dei 3 indipendenti, di Monteleone e anche di Leccese che ha cambiato idea in tempi non sospetti . (solo i cretini non cambiano mai idea).
    Adesso se i 2 consiglieri del PD si sposteranno all’opposizone nel prossimo consiglio comunale saranno anche loro rispettabili.
    Gli unici a non meritare rispetto e anzi sono da denunciare al pubblico ludibrio sono i presuntuosi e gli arroganti che nonostante non sono adeguati al ruolo chiamato a svolgere continuano a voler sedere sulla poltrona. (leggi sindaco,assessori e diversi consiglieri )

    • Mast' Fonz scrive:

      quanto a boria non si risparmia cosicchè anche il Dell’Aquila potrebbe ascriversi fra i presuntuosi e gli arroganti annoverati tanto più che esprime giudizi su persone fra cui ve ne sono di rispettabili che nulla hanno a che vedere col teatro politico e che per nulla gli interessa restare nel ruolo a cui sono stati chiamati. Poi l’adeguatezza la vedremo in seguito con la staffetta politica, gli interessi di sottobanco e la riconducibilità a l’uno o all’altro esponente o sezione di partito…

      • Federico scrive:

        concordo pienamente… scalpitano perchè mancano a loro le poltrone!
        Diceva un “piccolo uomo”: IL POTERE LOGORA A CHI NON CE L’HA!

        Federico

      • Nicola Dell'Aquila scrive:

        Non ho mai criticato nessuno,neanche Ciancio come persona,non mi interessano da questo punto di vista.
        Mi interessano, invece ,come ammninistratori della citta’ e da questo punto di vista sono censurabili e insieme a loro lo sono “tutti” quelli che partecipano direttamente o indirettamente a questa immonda ammucchiata.
        In tutta sincerita’ e nonostante la mia boria e la mia arroganza non ho capito il finale del tuo intervento o meglio ,proprio perche’ sono borioso, l’hai scritto male.

      • Federico scrive:

        Nicolì MA COME MAI DI PUNTO IN BIANCO SEI COMPARSO????? DA DOVE ESCI???? DALLE TENEBRE PER CASO??? QUANDO C’ERA DI PUMPO PER 8 ANNI NON MI RISULTA CHE ESISTEVA UN NICOLINO DELL’AQUILA….
        MA FACC U PIACER!!!! COME TUTTI NOI QUI SEI ANCHE TU SOTTO MENTITE SPOGLIE… E C’ VU’ FA’ CRED Kà S’ RUVT’ P’ PURTA’ A BELLEZZ….

        Federico

  6. Scipione l'Africano scrive:

    Sì ma dove andate cari cosacchi del Don … lavorate ad una nuova coalizione di centro-sinistra capeggiata dal maresciallo Brežnev ???

    Cosa volete fare da grandi? Perchè non siete confluiti in SEL?

    La sinistra non si smentisce mai, 50 partiti e mai una cosa unitaria

    però povero Ciancio, nessuno lo appoggia…

  7. massimo scrive:

    relata refero senza parole: anzichè giudicare i fatti provate sempre ad inventarvi una piu del diavolo pur di screditare senza esito peraltro chi è libero e la vede diversamente.
    non ti preoccupare lino non tornerà da berlusconi perchè lui che è di destra e che dialoga con tutti benissimo, non vuol dormire nello stesso letto dei socialisti e democristiani che governano il pdl locale.
    piuttosto spiegate come mai i tuoi amici del pdl continuano a tacere: semplice stanno tentando il ribaltone!ultimo treno prima di tornare alle urne. chiedi al tuo console…..
    vediamo se il pd manterrà la promessa, nel senso che pare che solo due dei 4 faranno questa scelta: la sinistra è morta a torre!
    mina ci sei? batti un colpo!

  8. CITTADINO scrive:

    Quoto dell’Aquila! Scipione ma qualche consiglio comunale lo hai visto? Innanzitutto il 29/07/2010 ci sono stati quattro voti contrari alla fioducia dell’ammucchiata e sono stati dati da Monteleone, Manzelli, Cirignano e Manna. Poi in tutti i consigli comunali Monteleone e Manzelli devo dire che hanno dato battaglia dall’inizio, quindi onore al merito. Poi che l’opposizione cresca perchè la maggioranza non esiste amministrativamente è solo un bene. Un ultima cosa: ma quand’è che la finirete di dire vedremo quello che farà l’amministrazione…. dobbiamo giudicare sul presente e non sul futuro e questa amministrazione dopo un anno ha combinato solo i casini denunciati un pò da tutti

  9. CITTADINO scrive:

    SCIPIONE SE PERMETTI ANCORA NON HAI CAPITO! ONORE A TUTTA L’OPPOSIZIONE PER IL BENE COMUNE!

  10. Nicola Dell'Aquila scrive:

    Ah! Il Giannizzero Isterico anche da questa parte!
    Si dice ” il potere logora chi non ce l’ha”!
    Avevo ragione a darti le lezioni che si danno ai bambini di terza elementare.
    Sei ossessionato dalle poltrone!
    Se non fai di mestiere il venditore di mobili ti devi far curare , ma ci vuole uno bravo pero’.
    Rimani sempre seduto cosi’ nessuno te la puo’ “fregare” sta c….zo di poltrona!

    • Federico scrive:

      Nicolì MA COME MAI DI PUNTO IN BIANCO SEI COMPARSO????? DA DOVE ESCI???? DALLE TENEBRE PER CASO??? QUANDO C’ERA DI PUMPO PER 8 ANNI NON MI RISULTA CHE ESISTEVA UN NICOLINO DELL’AQUILA………..
      MA FACC U PIACER!!!! COME TUTTI NOI QUI SEI ANCHE TU SOTTO MENTITE SPOGLIE… E C’ VU’ FA’ CRED Kà S’ RUVT’ P’ PURTA’ A BELLEZZ………………….

      Federico

    • Federico scrive:

      Ah dimenticavo Nicolì se io fossi ossessionato dalle poltrone tu SICURAMENTE sei ossessionato dai divani!

      p.s. io rimango sempre seduto altrimenti quelli come te ci si siedono prima! E poi è sempre meglio star seduti per proteggere il deretano da quelli come te… quindi stai attento a non stare in piedi altrimenti potrei farti sedere “nzin” a me! Auguro tante poltrone a tutti quelli che si logorano…

      Federico

  11. Libero scrive:

    Ma RIFONDAZIONE di Torremaggiore cosa vuole fare in futuro?

    • fulvio scrive:

      Nei 56 commenti al nostro comunicato solo -Libero- ha chiesto cosa voglia fare RIFONDAZIONE per il futuro.
      Il nostro partito anche quando è stato nell’Amministrazione ha portato avanti esclusivamente quelli che considerava i bisogni e gli interessi dei Cittadini e in un ambiente come quello che ci troviamo è stato sempre difficile.
      Non a caso veniva considerato la vera opposizione anche da parte degli avversari.
      In tutta la storia politica di torremaggiore( sicuramente quella che ho vissuto Io dal 1993in poi)c’è sempre stata una dicotomia netta tra quello che si diceva e i fatti: tra il “partito dei consiglieri” e il sindaco; tra le varie lobby, specie quella del mattone, trasversali ai vari partiti di ogni colore ( Io e Peppino Lamedica abbiamo lottato insieme sull’argomento attirandoci le ire dei vari lobbysti salvo poi vederci ammettere dagli stessi che avevamo ragione noi che dicevamo che la lottizzazione di San matteo non avrebbe portato sviluppo al Paese, loro dicevano che bloccavamo il lavoro degli artigiani locali, che, invece,hanno lavorato molto poco);tra la ricerca di avere assessorati forti tipo la gestione del Cimitero, i lavori pubblici per gli appalti,i Servizi sociali, l’Urbanistica…mentre l’assessorato alla Cultura e al Personale è sempre stato un assessorato per i fessi. Questo in risposta ai tanti interventi che qui si sono chiesti perchè la Cultura a Torremaggiore è così derelitta.
      Le Amministrazioni sono sempre cadute perchè non si è raggiunto un equilibrio tra gli interessi personali delle varie forze politiche e i “poteri forti” che sono sempre gli stessi.
      Prima dell’avvento della legge elettorale che ha dato ai Sindaci un potere da podestà, avere un assessorato voleva dire oltre che potere la certezza di un posto “sicuro”, oggi non è più così, il Sindaco li può cambiare come vuole ed abbiamo avuto una ricca dimostrazione sia con Marolla che con Di Pumpo.
      Molti non hanno capito che all’interno del PD la battaglia sugli assessori è più politica che di interesse. Con la nascita dell'”Anatra zoppa” dell’amministrazione Ciancio le forze politiche coinvolte si sono trovate in una situazione alquanto imbarazzante, per il PD,il PDL,l’IDV, meno per le Liste Civiche, l’amministrare ufficialmente insieme era alquanto indigesto e allora hanno trovato la formuletta della giunta “tecnica” che nei fatti vorrebbe nascondere sotto il tappeto la polvere dell’inciucio. Se passa ufficialmente la tesi degli assessori politici si toglie il tappeto ai partiti e tutti potrebbero dire che il re è nudo.
      La questione degli assessori è anche politica non solo di interesse personale.
      Rifondazione ha rimesso con i piedi per terra il dibattito politico dicendo che questa Ammnistrazione se ne deve andare: 1) perchè è anomala nel senso che dopo avere avuto già a Torremaggiore il sindaco ribaltone passato dal centro sx al centro ds, ora abbiamo un sindaco che ha dimostrato che non serve il programma politico, visto che “sono tutti uguali”, e nemmeno i partiti politici che li vede come una zavorra e 2)perchè come è riportato nel comunicato sopra ha fallito amministrativamente parlando.
      Rifondazione Comunista non è presente nel Consiglio comunale quindi non può votare contro, però può e si prefigge di far nascere un movimento dal basso dei Cittadini che incalzi gli amministratori sulle cose non fatte, che cresca un movimento della società civile ( che ha Torremaggiore è in letargo da decenni)che abbia la capacità di progettare una Città diversa dove il lavoro venga messo al primo posto ( soprattutto dei giovani laureati emigrati)la Cultura e la ricerca del bello sia possibile;la capacità di attrarre risorse per lo sviluppo tipo i fondi europei o quelli appena programmati dalla Regione puglia per il lavoro di tutte le categorie;mettere l’agricoltura al primo posto con cose concrete, ad oggi, non sono nemmeno stati capaci di creare un ufficio agricoltura del Comune veramente efficace e con mezzi adeguati per gli agricoltori locali; uno sviluppo del P.I.P. e dell’artigianato locale;lo svecchaimento della classe politica e dei soliti noti grandi manovratori; che si batta contro le periferie cittadine dormitorio e senza servizi; che abbia la capacità di dire che un’altra torremaggiore è possibile.
      Sono utopie? può darsi ma l’uomo non può essere solo suddito e rincoglionito dalla TV.
      Rifondazione comunista crede in queste cose e con le sue piccole forze si muove in questa direzione con la consapevolezza che con questa amministrazione e la classe politica al potere non si può fare niente di costruttivo ecco perchè Ciancio si deve dimettere e si deve tornare a votare per permettere a quelle forze nuove che esistono nel Paese di provare a farlo ripartire, bisogna svegliarsi tutti perchè Torremaggiore sta morendo

      • Libero scrive:

        Grazie Fulvio per avermi risposto, io sono emigrato dal 2007 e debbo dire che ogni volta che scendo il paesello è sempre più disastrato. Sono sicuro che per me NON CI POTRA’ essere futuro a Toremaggiore,ci vorrebbe una rivoluzione dal basso ma la gente con le indennità di disoccupazione (falsi braccianti agricoli e affini) se ne frega di fare qualcosa per migliorare il proprio status. Mi sono interfacciato con quelli che rappresentano i maggiori partiti e le realtà aziendali locali e debbo dire che per Torremaggiore non c’è futuro. Si pensa al domani ma non al DOPODOMANI.

        La fascia 18-38 anni è quasi scomparsa ma dagli anni Novanta ad oggi si è pensato SOLO a dare soldi ai soliti, al mattone, a fare cattedrali nel deserto che non servono a nessuno (vedi Consiat).

        Anche molti miei amici si meravigliano della arretratezza del nostro territorio ma cosa possiamo fare se i partiti ed i movimenti non ci sfruttano SOLO per i loro interessi personali ed anche se abbiamo delle proposte credibili e sane ci ridono in faccia?

        SCUSATE LO SFOGO MA QUESTA è LA REALTA’, AMARA…

      • fulvio scrive:

        sono Io che ringrazio – Libero- per le cose che ha scritto nella risposta e l’amarezza che deriva da quella consapevolezza “…La fascia 18-38 anni è quasi scomparsa ma dagli anni Novanta ad oggi si è pensato SOLO a dare soldi ai soliti, al mattone, a fare cattedrali nel deserto che non servono a nessuno (vedi Consiat).”
        Fa male perchè nella sua realtà dimostra il fallimento completo di una classe politica – dirigente torremaggiorese che invece di pensare a costruire qualcosa per tutti ha pensato solo a costruire per i pochi soliti noti.
        Mi hai colpito maggiormente perchè anch’io ho due figli tutte e due emigrati e per i quali non vedo prospettive possibili a Torremaggiore e come me tutti quelli che conosco che hanno figli laureati, non uno vive qui.
        Siamo di fronte non solo al fallimento di una classe politica ma generazionale, nel senso che mentre i miei genitori sono riusciti a costruire nel paese Italia una prospettiva occupazionale, la mia generazione non c’è riuscita, anzi, è stata capace di creare una classe politica di potere sempre più privatista e discriminante verso la nuova generazione.
        Ecco perchè sarebbe importante se nascesse a Torremaggiore un movimento degli onesti che voglia cambiare lo stato di cose presenti. Speriamo.
        L’ottimismo della ragione è sempre presente.
        Non so se sei al corrente che ho attivato il sito http://www.ifontanaritorremaggioresi.com in memoria del giornalista Severino Carlucci, esso vuole parlare a tutti soprattutto ai torremaggioresi emigrati, ti sarei grato se intendessi interagire per portare un tuo contributo.
        ciao

      • Libero scrive:

        Sì Fulvio ho visto l’esistenza di quel sito proprio da questo portale che da molti anni ci fa restare aggiornati su quello che accade nel paesello…..

        non può piovere per sempre….

        incrocio le dita per il futuro….

  12. mariucc scrive:

    forse tutti dimenticano che gli i 3 che stanno all’opposizione e che vengono dichiarati salvatori della patria da peppino lamedica e da altri pseudonimi qui sul forum, si dichiararano indipendenti ancora prima che si delineasse il governo formato da centro destra, centro e centro sinistra. cio appena finite le elezioni i 3 si dichiararono subito indipendenti chiedendo al sindaco ciancio di fare l’amministrazione con loro. il sindaco ciancio rifiut in quanto sarebbe stato politicamente scorretto acquistare consiglieri e quindi si intraprese la strada che oggi ci si ritrova.
    poi quando i 3 videro il rifiuto cominciarono a diventare i salvatori della patria.
    peppino lamedica vistosi scaricare dal suo tanto amato de vita e chiss per quali motivi, ha cominciato ad attaccarlo a tutto spiano. prima era la salvezza di torremaggiore ora il diavolo in persona.
    il pd dapprima per la smania di incassare assessorati appoggi l’idea del governo di salute pubblica, poi visto che non sarebbe riuscito a beccare nulla in termini di assessori, cominci la diatriba interna e cio una parte del pd si schierava con i 3 indipendenti vedendo in questo progetto la possibilit per qualcuno di prendere assessori, un’altra parte del pd invece si schier per il governo programmatico con il centro destra e politico con il centro. per le cose sono andate male sia per gli uni che per gli altri. se avessero avuto la bont di trovare una strada comune non starebbero in quelle codizioni.
    l’udc con di iorio quando cap che non riusciva a trarre nessun vantaggio dalla situazione, cio non poteva avere nessun assessorato e questa fu la motivazione della rottura con la leccese, cominci anche lui a fare il salvatore della patria. se avesse avuto l’assessore che aveva chiesto allora quell’amministrazione sarebbe andata bene, quando non fu accontentato cambi carattere.
    la leccese per come la vedo io ha sbagliato a tirarsi fuori da quell’amministrazione in quanto avrebbe potuto certamente apportare qualit ed equilibrio all’attuale compagine governativa.
    sinceramente non so come ha fatto finora a resistere il sindaco ciancio, bisogna riconoscergli la pelle dura. penso che in molti avrebbero mandato tutti al bel paese.
    tutto quanto detto per far notare quanta ipocrisia c’ nelle manovre di questi che cercano ora di rendersi ripuliti non avendo potuto trarre nulla dal sacco, come erano da sempre abituati a fare.
    io penso che una volta intrapresa una strada non si dovrebbe lasciarla a met.
    bisogna lavorarci sopra per poter vedere a cosa porta. se la si lascia a met troppo facile. poi tutti questi risvegli proprio ora che si avvicina il nuovo turno elettorale, mi sembra un p strano.
    spero che a questo punto l’amministrazione cada a met marzo cos da avere un bell’anno sabbatico con un bel commissario e spero che in quest’anno si faccia pulizia politica di quanti si sono dimostrati soltanto ipocriti ed opportunisti

  13. CITTADINO scrive:

    Bravissimo mariucc tu si che hai fatto un ottima disamina. Ma ti faccio una domanda banalissima, le colpe di questo disastro di amministrazione credo che debbano ricadere sulla maggioranza e credo che l’opposizione le abbia messe in risalto: scola musicale non partita per il primo anno dai tempi di mussolini, contratti di quartiere saltati per 2.750.000 euri, asilo nido saltato per 750.000 euro, trasporto scolastico promesso e mai partito, 13.000 euro regalati alla Soget per un servizio elementare come la riscossione dei buni pasto, ecc. ecc. ecc. e tu te la prendi con l’opposizione? Bravissimo. Questi pseudo politici azzeccagarbugli ti stanno prendendo in giro e lo finiranno di fare quando faranno (massimo in due giorni) la giunta politica perchè caro mariucc tutto è risolvibile con un bel assessore! E tu te la prendi con l’opposizione! Bravissimo

  14. CIVETTA scrive:

    si parla solo di assessori….il PD voleva gli assessori…gli indipendenti volevano gli assessori….Costanzo voleva l’assessore!!!
    e questi sono il MALE di Torremaggiore…..
    mentre i santi non volgliono niente, è vero?
    allora poi spiegatemi come mai ci troveremo con l’assessore di riferimento di Calvitto, l’assessore di riferimento di Trombetta, l’assessore di riferimento di Russo e Marinelli, gli assessori della Pdl, e il bidello della scuola musicale che non c’è per Nirchio, e in futuro il membro del nucleo di valutazione per il segretario dell’IDV, e qualcosina per la Cordone e chi + ne ha + ne metta!!!
    però questi sono il nuovo che avanza…sono i puliti della politica….cos’ come il sindaco che era…com’era?…ah si “finalmente uno di noi”….stiamo freschi, se lui è uno di noi……noi stiamo male…malissimo!!!!!!!!

    • mariucc scrive:

      scusate non voglio elogiare nessuno e non voglio denigrare nessuno, però è così lampante la situazione. non ho mai scitto su questo forum l’ho sempre letto con molta attenzione e ora che si aprono le danze ho voluto dire la mia. sinceramente da quanto si vede dal di fuori della politica come dicevo prima la situazione è lampante e cioè gli scontenti ora diventano i buoni, ma per essere scontenti oggi non sono stati buoni ieri. quindi rivolgo una domanda sia a civetta che a cittadino, se chi dovesse rimanere in amministrazione avesse l’assessorato quale sarebbe la colpa? se non sbaglio anche chi è uscito da prima e dopo dall’amministrazione cercava l’assessore, quindi non ne vedo le differenze. vedete sono intervenuto proprio perchè è così chiara questa situazione che forse solo chi ne è coinvolto non riesce a leggerla, o non vuole leggerla

  15. CIVETTA scrive:

    mariù, il problema è proprio quello….cioè non si può dire che il PD o gli altri sono gentaccia perchè volevano l’assessore…..volevano o no, ma gli altri che stanno sicuramente stanno perchè lo vogliono!!visto che qui ci sta Federico che la politica se la impara stando dietro a Marinelli(capirai….) e altri che sanno solo denigrare il PD, il maresciallo etc..perchè non parlano di politica vera: come mai la PDL toglie l’appoggio programmatico il 9 dicembre…ma resta la, in attesa, dicendo che vota solo ciò che è di interesse cittadino(ma x logica tutti i punti del consiglio sono di interesse cittadino!)….xè non si presentò a giugno…me lo spieghino gli scienziati della politica che scrivono su questo blog

    • mariucc scrive:

      e come mai i consiglieri della parte del pd dimossionaria non raccolgono le firme per andare a casa? forse hanno timore di tornare alle vecchie dimore? guarda bene cerca di essere attento alle cose e ne potrai carpire molte altre di cose.
      tu critichi la parte del pd che è ancora là che non ha in sostanza risposto ancora nulla, a me il silenzio fà pensare. e comincio a pensare come mai la parte dimissionaria si è dimessa soltanto ora? ora che si parla di assessori? non ti fà pensare anche a te?
      quindi tu dici che la parte in silenzio del pd è lì per avere l’assessore, ma la parte dimissionaria si è dimessa per lo stesso motivo, quindi non mi sembra che si siano differenze. inoltre la parte dimissionaria si è dimessa per tale motivo, l’altra parte a tutti gli effetti ancora non ha l’assessore. quindi vedremo come dovremo considerarli, lo potremo dire soltanto dopo non ora

    • Federico scrive:

      Cara Civettucola io la politica non la devo imparare da nessuno, tantomeno da te!!!!
      IO A DIFFERENZA VOSTRA CHE SIETE DEGLI “STAMPINI” ESPRIMO LE MIE IDEE E QUANDO VEDO CHE NON POSSO ESPRIMERLE PERCHE’ QUALCUNO VUOLE TOGLIERCI QUESTA POSSIBILITA’, LE ESPRIMO ANCORA PIU’ FORTE!!!!

      Tu stai parlando a vanvera!!! I fatti ad oggi, come dice giustamente Mariucc’, ci dicono che VOI SIETE USCITI PERCHE’ NON AVETE AVUTO LA POLTRONA!!!
      Vedremo se la stessa cosa sio potrà dire di Marinelli e Russo.

      Federico

  16. CITTADINO scrive:

    Mariucc ti ho già risposto con tutte le baggianate (per non dire altro) che ha fatto questa amministrazione fino adesso, e per amministrazione si intende sindaco più consiglieri di maggioranza, e questo è un fatto oggettivamente innegabile; questo si chiama fallimento amministrativo e se vedi i consigli comunali in streaming questa cattiva amministrazione l’opposizione l’ha denunciata quindi il suo compito lo ha fatto. Inoltre questa è nata come una amministrazione di natura programmatica per evitare il commissariamento (che sarebbe stato, a conti fatti , il male minore rispetto a tanta incompetenza), e adesso si trasformerà in politica con spartizioni di assessori! Allora chi è peggio chi si è schierato all’opposizione dall’inizio o chi ha amministrato in malo modo arrivando adesso a pretendere anche gli assessori per i soli scopi personali? E il risparmio sui costi della politica vantato dal sindaco nominando solo 4 assessori non è più di moda? Il problema , caro nmariucc, è sempre lo stesso ossia l’ingerenza degli interessi personali nella politica! Io ricordo un manifesto fatto dagli indipendenti nel quale si diceva che erano disposti a fare solo un’amministrazione politica e questo avveniva ad aprile maggio 2010, comunicato da molti ritenuto scandaloso. Oggi ci ritroviamo a febbraio 2011, dopo vari ricatti politici con tanto di consigli andati desrti, a cedre a tali ricatti e a dover fare un’amministrazione politica dopo aver preso in giro tutta torremaggiore con 10 mesi di cattivissima amministrazione tecnica, quindi I MALAMENT non possono essere quelli dell’opposizione, ti pare?

    • mariucc scrive:

      bè allora mi verrebbe da dire che sia gli indipendenti che quelli che ci sono ora non sono differenti. scusa se gli indipendenti si dichiararono indipendenti solo per avere gli assessori e farla in barba al centro destra da dove hanno ricevuti i voti, ti sembra che siano diversi da chi oggi come dici tu è lì per chiedere gli assessori? se ci pensi bene non c’è differenza come non c’è differenza in quello che ha fatto soltanto ora una parte del pd, dimettersi ora perchè non ha avuto l’assessore. qui è tutta ipocrisia questa è la verità. comunque noi qui sul forum possiamo fare soltanto delle ipotesi, le verità si vedranno con i fatti

      • waltdisney scrive:

        bravo Mariucc!!!

      • Federico scrive:

        Concordo perfettamente con Mariucc. Il tempo darà ragione a chi è sempre stato coerente. Vedremo CHI HA FATTO TUTTE LE MANOVRE SOLO PER LE POLTRONE E CHI INVECE HA FATTO POLITICA PER UN’IDEALE!
        Solo con il tempo si può giudicare, CHI GIUDICA FRETTOLOSAMENTE SENZA CHIDERSI I PERCHE’ E’ SEMPLICEMENTE SCHIERATO…

        Federico

  17. luigirossi scrive:

    Laggendo qua e là nei blog, si evince chiaramente la causa della non “apertura” della gloriosa scuola musicale “L. Rossi”, fondata nel lontano 1923.
    Qualcuno (o tutti) tiene + alla poltrona o ad un misero posticino da bidello che alla CULTURA del popolo.
    Che schifo!
    Ricordo ai ns amministratori che: un popolo senza cultura è un popolo che non esiste.
    Popolo svegliamoci….

  18. Geremia scrive:

    è arrivato il rivoluzionario qua.
    Il popolo, il popolo. Secondo te in Egitto il popolo si è svegliato per la cultura? Per rivendicare la loro ultramillenaria base storica?!
    Il popolo, il popolo si sveglia quando ha fame e vive per strada, o ci sono i mondiali. Di Ciancio e di te non gliene frega niente, caro Luigi Rossi, o Rosso, meglio Rosso. Basta con sto popolo per favore, parliamo di persone, di responsabilità personale, se vuoi lottare contro Ciancio e la lobby delle poltrone…accomodati…puoi farlo anche da solo.
    La verità è che il popolo è uno schermo, perchè le palle di dire a Ciancio cosa si pensa non ce le ha nessuno in questa città, tranne alcuni giovani che vedo molto schietti e intellettualmente onesti nei confronti del sindaco, a cominciare dai ragazzi di Radio Albatro e i rappresentanti del Fiani che per parlarci devono fare un video.
    Più volte mi sono trovato in incontri tra Ciancio e consiglieri a lui opposti e mai una volta che sia uscito qualche confronto onesto sui problemi, qualcuno che lo mandava a quel paese direttamente.
    Sturzo insegnava la partecipazione alle attività comunali e il principio di sussidiarietà che dai Comuni partiva. Noi non siamo abituati a queste dinamiche, come i libici non sono abituati alla democrazia. Perciò fai solo chiacchiere caro Luigi, chiacchiere da Bar dello Sport e nemmeno più da PRC. I democratici veri sono quello come il signore che ha denunciato un’estorsione, quelli che vanno da Ciancio e gli dicono che sta sbagliando, anche se non dà loro ascolto. Il popolo, il popolo te lo puoi infilare nell’archivio dei ricordi. Qua o si parte che le persone si prendono le loro responsabilità, che non sono solo quella di mettere la X su un partito e di scrivere DIMETTITI sul blog, ma che sono legate alle ragioni stesse dell’esistenza di un organo come il comune e il suo ruolo in funzione dei cittadini. Se volete continare a scrivere DIMETTITI e convocare una sommossa popolare, ci sono i siti di calcio, tipo tuttosport, ti invito ad andarci e vedrai che le cose che scrivi sono praticamente identiche. MAROTTA DIMETTITI; JUVENTINI UNITEVI!
    Tifosi, Rossi…carnevale è finito.

    • Federico scrive:

      Geremia tu sei il mio profeta! Concordo in ogni parola da te scritta.

      Federico

      • Federico scrive:

        HAi solo dimenticato di dire che da Ciancio non vanno per essere costruttivi, per proporre SOLUZIONI AI PROBLEMI, per convincerlo a fare cose che possano portare innovazione e lavoro, NO, LORO VANNO DA CIANCIO SOLO PER CHIEDERE POLTRONE E DIVANI!!
        Faccio un appello al Sindaco Ciancio:

        CARO SIG. SINDACO MA NON HAI MAI PENSATO AD APRIRE UN BEL MOBILIFICIO???
        FARESTI UN SACCO DI SOLDINI, SAI QUANTE POLTRONE E DIVANI VENDERESTI!!!
        Mi è venuta un’idea, sul palazzo di CIttà potremmo mettere un’insegna con scritto:

        DIVANI & POLTRONE…

        Federico

    • luigirossi scrive:

      Caro Geremia, le “persone” come dici tu, vengono dal popolo.
      Se il popolo non cresce in un’ambiente culturale ( formazione, conoscenze, esperienze, competenze, apprese attraverso la scuola, la musica, lo sport, l’arte, lo stare insieme)ci ritroviamo ad essere governati da persone senza “cultura”, che per un mancato accordo per un posticino da bidello o da consigliere, decidono di non “aprire” l’unica istituzione culturale comunale (scuola musicale L. Rossi)presente a Torre.
      Semplicemente assurdo!
      Chi ci amministra, per la mancata apertura della scuola, ha dimostrato che è ben poco interessato alla comunità (popolo come dico io o persone come dici tu) e molto intereressato a …ci siamo capiti!
      In un consiglio comunale il sindaco ha dato una risposta per la mancata apertura della scuola (vedi video) testuale:”quanto voi partiti vi metterete d’accordo, apriremo la scuola”!
      Semplicemente assurdo!

      • Geremia scrive:

        Luigi Rossi, sulla questione della scuola musicale che porta il tuo nome d’arte, io mi sono scandalizzato quando è stato eletto presidente uno venditore di mortadelle e un promotore di mortaretti in piazza…persona veramente gradevole, ma che nelle sue corde ha competenze piuttosto lontane da quelle musicali (tranne la piro-musica).
        Sull’aspetto della cultura direi che Ciancio ha fatto un errore ben più grave, che mi sembra tu stia ripercorrendo:ovvero fare della legittimazione culturale dell’Amministrazione, con plurititolati cittadini di “alto spessore”, uno strumento per mascherare una certa immobilità politica che di fatto è evidente ci sia.
        Qui non si tratta di cultura, ma di politica. Questo è il punto.
        Condivido il tuo cruccio culturale…ma mi sembra che sia lo stesso cruccio culturale di quelli che pensano che Berlusconi è votato da metà degli italiani, ovviamente i più deficienti che sono rintronati dalla televisione e dal grande fratello. Non facciamo l’errore di crederci più bravi degli altri, perchè in effetti Ciancio si è circondato di personaggi allaltezza dei provincialissimi confronti che si potrebbero fare nella nostra città. La stessa Mina, che culturalmente era la più preparata nel trio delle meraviglie, non ha avuto l’effetto desiderato e ti ricordo che in campagna elettorale ha coinvolto artisti amici di Giorgio Barassi, persona stimatissima e competente, nonché giovani come Francesco D’Andrea che si occupano dello Spigolo e di altre belle iniziative. Come vedi tuttavia, il popolo decide in maniera diversa e non credo che tutti quelli che abbiano votato De Vita e Ciancio siano soggetti con “scuole basse”. Se uno è interessato davvero a studiare musica e a Torremaggiore non si apre la scuola, vedrai che saprà uscire e andare altrove. A ben guardare la non apertura è solo una conseguenza di questa situazione e non sarà di certo una ulteriore causa della bassezza politica in cui spesso ci troviamo e di cui giustamente ci lamentiamo. Ribadisco però che Ciancio va preso di petto e costretto a dare risposte, è questo il suo ruolo. Io conosco alcune persone che gli ho messo davanti alcune questioni che riguardano il mondo culturale della città e lui ha risposto picche. Non per questo quello stesse persone hanno smesso di fare le loro attività. Sinceramente temo che questa stagnazione politica sia una buona scusa per lamentarsi, e ripeto buona, senza nel frattempo fare nulla. E ripeto nulla.

      • luigirossi scrive:

        La chiusura della scuola non solo ha tolto la possibilità a chi vuole studiare musica per passione, per diletto o per frane una professione, ma contestualmente ha cancellato di colpo 15 posti di lavoro.
        Se tutto questo in un economia come la ns c’è possiamo permettere, va benissimo!

  19. per torr. scrive:

    Qui non si tratta di chi deve avere l’assessore è inutile fare i puritani. Gli assessori e altri incarichi vanno, sono andati e andranno sempre ai partiti della maggioranza ed è giusto che sia così.
    Il problema è la persona che ricopre l’incarico, li posso darvi ragione è li che bisogna sindacalizzare e dibattere. In questi giorni ho sentito voci strane nomi di assessori che addirittura escano da SEL non so se sia vero o meno, fatto sta che se sono vere le voci circa l’assessore proposto da SEL be li c’è veramente da discutere. Perchè che che se ne dica, gli assessori attuali sono gente onesta, preparati, e seri. Chi fa questa considerazione non è di parte.

  20. CITTADINO scrive:

    Parlate di cose concrete caro federico non di se e di ma parlate di contatti di quartiere saltati, di trasporto non partito, di regali alla soget, di scuopla musicale che non apre con soldi stanziati, di ospedale chiuso tra l’indifferenza, di consigli andati deserti per ricatti politici, campo sportivo che non apre questi sono i fatti, questo è il fallimento amministrativo! Gli assessori non potranno cmbiare proprio niente perchè il pesce puzza dalla testa

    • Federico scrive:

      IL TUO PESCE INVECE SI E’ IMPUTRIDITO… DOPO GLI 8 ANNI CHE SEI STATO LASSU’ VI SIETE FINITI TUTTO!!!!
      E ORA VIENI A FARE IL MORALISTA…

      MA N’M RUMPENN…

  21. CITTADINO scrive:

    E fadericuccio vid ca i t romp e ci avanz u rest e n chiagnen ca solt querel! Smettila di vivere nel passato. L’amministrazione Di Pumpo te lo ricordo l’ennesima volta, vi ha lascito finanziamenti per un asilo nido 750.000 euro ovviamente da voi persi, contratti di quartiere per 2.750.000 che perderemo dopo però aver regalato 13.000 all’avvocato Folieri per stare in giudizio più 1.000 al dirigente del settore legale Valente. Amministrare è una cosa per gente competente, con gli incompetenti invece questo succede……

  22. massimo scrive:

    il palazzo trema….la trattativa sugli assessori si fa serrata, ore e ore di confronto a palazzo di città, si, per il bene comune…chi la spunterà???spero che i consiglieri comunali mettano fine alla triste vicenda ciancio.

  23. CIVETTA scrive:

    massimo che dici….mica si parla di assessori…si parla di quelli che voleva il PD….e adesso sono tristi xè se li devono dividere tutti x loro……si dice in giro che la richiesta è pari a 10 assessori, ma i posti sono solo 6……..e chi spart ricchezz jè u cunsglier d Federico…meno male che noi siamo stampini e lui è libero…..ricordati che c’è un tempo per ridere e uno per piangere……ahahahahah

  24. Piddino scrive:

    Qua i matusalemme che erano quelli che volevano gli assessori stanno ora all’opposizione, i santi invece (Marinelli e Russo) ora chiedono a gran voce l’assessore, soprattutto Marinelli che non si vergogna di niente ormai, ha tradito pure il partito dove lui diceva sempre che ha fatto molte battaglie, ma mi faccia il piacere!!! Marinelli fai ridere ormai, se hai uno scatto di orgoglio lascia perdere Ciancio e Russo e ritorna a casa tua il PD!!! Altrimenti non dire più in giro che sei comunista!!!

    • Geremia scrive:

      Piddino, Marinelli è il miglior comunista che io conosca. Può dare lezione a te e quelli come te, perchè è un comunista dentro e non nelle forme, perchè viene da una famiglia che conosce bene il sacrificio del lavoro e come si fa a fare di un contadino che si spaccava la schiena il padre e il nonno di stimati professionisti e bravi professori.
      Quando andavo a comprare la verdura da Luigi Marinelli, restavo sempre affascinato dalla semplicità di quella persona, dall’autenticità del suo lavoro, dalla testimonianza silenziosa che dava quando riempiva di impegno e responsabilità qualsiasi cosa toccava, che erano cicorie o carote, melanzane o peperoni. Credo che il comunismo per lui fosse questo e credo che per Ennio sia la stessa cosa. Lo dice una persona che è di un’altra scuola…diciamo così.
      Voi avete scambiato il vostro partito per un PCI più moderno e avete ridimensionato tutte le idee di partenza di una piattaforma di dialogo tra forze riformiste, cattoliche, socialiste, radicali, liberali, oltre che quelle tue. Ricordo bene i momenti di formazione del manifesto del nuovo partito e ricordo le prime assemblee dei Giovani del Pd a Roma, che hanno visto partecipare anche noi di Torremaggiore. Già da lì però, si era capito che era tutta una finzione: da Raciti che era stato imposto da Veltroni per scalzare la Innocenzi, che magari non avrebbe fatto l’arrogante sinistroide da Santoro in questo momento, e ci saremmo risparmiati una velina in più. La verità è che avete fallito perchè potete cambiare i nomi, le insegne e i numeri, ma resterete quei comunisti che per il partito si farebbero distruggere la famiglia e ti invito a vedere il film “Baarìa” per averne un riscontro. Come vedi tutto è legato, comunale e nazionale, guarda quanti piddini stanno venendo fuori dal gruppo Pd in Senato e spiegami se il tuo partito è così accogliente come doveva essere. Se volete fare i comunisti vecchia maniera, ma travestirvi da nuovi comunicatori universali, c’è Vendola con SEL…il Berlusconi con la zeppola (e…ehm…qualche differente passione). Io di comunisti seri ne conosco pochi e Marinelli è uno di questi, qualsiasi sia il partito. Mi sa che i matusalemme sono quelli legati a vecchie concezioni del potere che putroppo per te sono ormai, oltre che fuori moda, piuttosto fallimentari. Puoi comunque sempre trasferirti in Cina o a Cuba per vedere il comunismo e il partito come li concepisci tu. La storia del mondo ci sta insegnando cosa questo comunismo ci sta portando. La storia di Marinelli mi insegna che c’è ancora qualcuno che fa politica con il cuore, che sia comunista o no, che stia nel tuo partito o no.

      • luigirossi scrive:

        …io mi sono scandalizzato quando è stato eletto presidente uno venditore di mortadelle e un promotore di mortaretti…

        CONDIVIDO. eletti da persone che vengono da un popolo senza cultura.

        La stessa Mina, che culturalmente era la più preparata nel trio delle meraviglie, non ha avuto l’effetto desiderato … in campagna elettorale ha coinvolto artisti amici di Giorgio Barassi,Francesco D’Andrea… Come vedi tuttavia, il popolo decide in maniera diversa….

        Appunto, è quello che sostengo io, non c’è cultura, Giorgio Barassi, D’Andrea per molti parlano…arabo.

        …e non credo che tutti quelli che abbiano votato De Vita e Ciancio siano soggetti con “scuole basse”.

        Non è solo un fatto di “scuole basse o.. alte”
        io parlo di un modo di vivere, di agire, di fare di pensare a 360°.

        Se uno è interessato davvero a studiare musica e a Torremaggiore non si apre la scuola, vedrai che saprà uscire e andare altrove.

        Ma che dici?

        Così uno che vorrà fare l’agricoltore, dovrà andar via
        Uno che vuole studiare, dovrà andar via
        Uno che cerca un posto di lavoro, dovrà andar via
        Uno che cerca un posto sano pulito dove scambiare quattro chiacchiere, dovrà andar via
        Uno e tutti che a Torre vogliono far qualcosa, dovranno andare VIAAAAAAAAAAAAA.

        COSì NON ROMPERANNO LE PALLE a chi dice:

        se a TORRE vuoi far qualcosa, vai VIA!

        …riguardano il mondo culturale della città e lui ha risposto picche. Non per questo quello stesse persone hanno smesso di fare le loro attività.

        La questione non riguarda solo alcune persone e la loro attività, ma l’intera comunità.

  25. waltdisney scrive:

    perchè quelli del PD sono comunisti?!?!?!?
    ahahahahahahahahahahahahah!

  26. Geremia scrive:

    Caro Geremia…io sono interessato all’astrofisica…ma purtroppo a Torremaggiore non c’è una piattaforma di lancio per shuttle. Che faccio? Chiedo a Ciancio di costruirmela?!
    Mi sembra demagogica la tua osservazione su quanto ho detto in riferimento alla scuola: non puoi equiparare la scuola musicale all’agricoltura della nostra città…sostanzialmente perchè la prima è un lusso che abbiamo avuto l’onore di avere (e riavremo), la seconda ci dà da mangiare (in tutti i sensi) e se permetti ha la priorità.
    Sono il primo a essere consapevole che non bisogna lasciare la nave che affonda, ma ci sono cose che nella nostra città non funzionano perché la città non lo richiede con forza. Ora…non so quanto prestigioso fosse il nostro Liceo Musicale…e sinceramente se si lascia alla politica il compito di sceglierne i membri, allora non credo abbia tutto questo spessore e voglio che non mi rispondi con i numeri, ma con la lista di persone che da quel Liceo sono uscite e si sono affermate. Io non ne conosco, tranne un trombettista, di cui ho dimenticato il nome, che ha fatto uno stage a Santa Cecilia ma che adesso è scomparso dall’Accademia della Musica più prestigiosa d’Europa. Per me il buon Enzo Beccia, resta il miglior musicista della città. E ha dovuto andar via per imporsi. Penso anche ad Alessandro Vigilante e lo stesso Osvaldo supino. Luigi Rossi se non sbaglio, partì a 9 anni con una borsa di studio per Napoli. Era un talento, ci fosse stato un centro musicale nella splendida torremaggiore raimondiana, non sarebbe rimasto comunque, anzi, proprio Raimondo gli diede l’occasione di andare via.
    Ad un agricoltore invece dovrebbe convenire restare a Torremaggiore per fare il suo mestiere.
    Capiamoci…non ti sto dicendo che non mi va che ci sia un Liceo Musicale. Semplicemente non è una priorità in questo momento e la cittadinanza evidentemente non la chiede con forza, se ne frega: questo è il popolo. Si sa le margherite in pasto ai porci che fine fanno.
    Bisognerebbe semmai legare di più chi resta a chi va via, tu come lo fai? Con la scuola musicale?! Mah.
    A me basta, per ora, vedere dei ragazzi che riaprono il Club Foggia calcio…oppure che ripartono con la Goliardia. Ripartire dal basso, è molto semplice. E l’agricoltura è “basso” in senso buono, perchè ci appartiene. La cultura è la stessa che sostiene che noi siamo città federiciana e sfido chiunque a dire che è così, dopo aver letto che tra i motivi per cui venne scomunicato, c’era la confisca dei possedimenti del monastero di Terra Maggiore…
    Ah giusto…però è morto da noi…di cacarella. Almeno ci ha cagato qualcuno.
    Ripartiamo dalla terra caro Rossi, e non dalla cetra. Vedrai che poi verrà tutto di conseguenza.

    • luigirossi scrive:

      La scuola musicale è solo un esempio di come viene gestita la cosa pubblica (niente per me e niente per tutti)!
      Qui non si parte nè dalla terra e nè dalla cetra ma dalle….poltrone.
      Comunque, quella scuola, fondata nel 1923 da un comitato di cittadini (ancora una volta il popolo)è stata frequentata da centinaia di ragazzi di Torremaggiore e paesi limitrofi; nella stessa si sono formati almeno una 30 di ragazzi, oggi musicisti e docenti di musica affermati.Questi hanno un lavoro nel mondo della musica proprio perchè a Torre c’era una scuola di musica, se ci fosse stata anche una scuola di taglio e cucito probabilmente avremmo avuto un’altra trentina di occupati nel mondo della moda e cosi via. E’ chiaro il senso della scuola?
      Se a Torre non ci fosse stata la palestra Vigor Sport, difficilmente Alessandro Vigilante avrebbe scoperto il suo talento da ballerino. Capito?!
      Comunque, vaglielo a dire tu a quei 15 padri di famiglia che quest’anno non hanno avuto l’incarico di docenza alla “Luigi Rossi” perchè non c’è stato l’accordo su quale partito doveva nominare il bidello…
      Capito ?
      La domanda non deve venire dal popolo, ma è l’offerta che deve essere data dalle istituzioni.
      Capito Geremia?

  27. Geremia scrive:

    trova gli errori🙂

  28. vero comunista scrive:

    Con tutto il rispetto per il padrte e per il nonno di Marinelli che si rompevano la schiena, lui lavora all’ufficio di collocamento e chiede assessori……….. e c’è pure uno che gli asciuga il sudore!

  29. Doroteodoc scrive:

    Ma che comunista e comunista, Marinelli è stato iscritto alla DC……………..

  30. mascalzone scrive:

    marinelli è stato presidente del consiglio comunale, assessore ai vigili urbani, assessore alla cultura(?)segretario dei ds, etc e mo va trovando l’assessore!è un fatto non chiacchiere.
    è stato nella dc, in nuova politica e poi nei ds, pd.questo per dire che sarà pure una brava persona ma non si è fatto mancare nulla(neanche la box all’ultimo consiglio)….

  31. waltdisney scrive:

    non rompete i maroni con marinelli!
    invece di guardare la luna state a guardare il dito che la indica!!!

  32. fulvio scrive:

    ….appunto guardate la luna e leggetevi la mia replica a -Libero- su cosa vuole fare Rifondazione Comunista

  33. Doroteodoc scrive:

    Invece si, li rompiamo eccome!!!!!!! Marinelli è un gran mangione ha sempre fame, vuole fare sempre tutto lui e va dicendo sempre che non ha fatto niente e non ha avuto niente dal partito, BALLE!!! Adesso vuole l’assessore ma quello non conta, fa sembrare che lui non vuole niente, BALLE!!! Marinelli si dovrebbe vergognare e dimettersi, ma non lo farà perché lo sa che potrebbe essere l’ultima volta che riesce ad essere eletto, perché la gente ha iniziato a capire di che pasta è fatto!!!

  34. bettin scrive:

    fulvio, ma quale lotta al mattone! Rifondazione comunista ha avuto anche lei il suo contentino a san matteo: ricordi la lottizzazione pacicco? se non ricordi chiedilo alla tua amica di partito!

    • fulvio scrive:

      bettin sei sicuro di sentirti bene? quale sarebbe il contentino che ha avuto Rifondazione comunista? noi non abbiamo sponsorizzato nessuna lotizzazione, tanto meno quella di pacicco, o la colpa è avere un fratello dell’amica di partito che aveva dei terreni che sono stati lotizzati? la tesi che porti avanti è che nessuno si salva nella lotta al mattone, quindi tutti sporchi, tutti puliti. La tua ignoranza e malafede non sa che è stata Rifondazione comunista a salvare l’immobile della prima lotizzazione fatta a San Matteo? che quella lotta ha fatto perdere ai lotizzatori più di 1000 metri fabbricabili oltre all’immobile che già avevano iniziato a demolire? non sai che la cosa ha comportato anche delle minaccie nei nostri confronti? prima di scrivere collega il cervello, perchè per il sottoscritto il valore della coerenza è fondamentale e prima di scrivere sa bene quello che scrive.

  35. peppino scrive:

    quante stronzate……………..dimettetevi tutti………..echi non sa da dove dimettersi provi ad assediare il palazzo………….

  36. anonmo83 scrive:

    stiamo messi proprio male…….. a livello locale, provinciale, regionale e nazionale POVERA TORRE finchè ci saranno persone al comando che pensano più alla poltrona che al bene della Città….. non andremo mai avanti……..boicottiamo le prossime elezioni…..

  37. niki scrive:

    il bello è che se passa lunedì 28 si anrà a votare nel 2012. ahahahahahahah e noi aivoglia a scrivere commenti.

  38. vero comunista scrive:

    Evviva! evviva! E’ nata finalmente l’amministrazione inciuciona però questa volta POLITICA! ossia con spartizione di assessori 3 ai consiglieri che si spacciano di destra e 3 ai consiglieri che si spacciano di sinistra! Vergogna! Popolo di Torremaggiore questi consiglieri (De Vita, Zifaro, Di Pumpo ;Faienza, Lamedica , De Santis, Nesta, Calvitto , Nirchio, Costantino, Trombetta, MARINELLI E RUSSO più ovviamente CIANCIO) ci hanno preso in giro (per non dire per il c..o con l’amministrazione programmatica per il bene comune, consigli andati deserti per ricatti politici, ricatti politici andati in porto con l’assegnazione degli assessori! Vergogna!
    Intanto Torremaggiore è nell’immobilismo totale! Bravi!

  39. Sorella risentita scrive:

    Bettin, è evidente che hai preso fischi per fiaschi. Rifondazione Comunista non poteva difendere la lottizzazione Pacicco perchè nel suo programma non c’era condivisione di estensione a dismisura della nostra Città.Infatti le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti: quartieri dormitorio, mibilità urbana ingestibile,costi di raccolta rifiuti solidi urbani, aree non strutturate per servizi pubblici e ancora abbandonate e da utilizzare, strade dissestate, speculazione e …. Se poi una persona che di mestiere fa onorevolmente il contadino e possiede un terreno che si è guadagnato con il suo lavoro e che ricade in parte all’interno di una zona edificabile non disegnata su ordinazione da Rifondazione Comunista, si trova, suo malgrado, coinvolto in un progetto di lottizzazione, che colpa ha? Le pressioni su quella lottizzazione sono state di chi ci ha realizzato i grossi affari di vendita, mentre il resto è stato del tutto marginale e non condizionante. La persona di cui parliamo ha venduto il terreno in argomento, ricavandone finora in cambio più problemi che altro. Non spostiamo sempre i termini della discussione politica dai fatti seri che riguardano la collettività e il futuro dello sviluppo di questo paese su un terreno fatto di personalismi. Facciamo salvo il diritto di cittadinanza di ognuno ed anche l’aspirazione di ogni singolo a migliorare la propria posizione . Ciò che è fondamentale è che ogni avanzamento personale avvenga nella legalità e non nella corsa a fregare gli altri o a compiere atti illeggittimi a danno del bene comune. Mi sembrerebbe più onesto proseguire i confronti con spirito di buon senso, senza sparare nel mucchio.
    Questo commento è stato inviato unicamente per salvaguardare Fulvio De Cesare e la sorella dell’interessato della cui onestà e coerenza politica non si può dubitare. La loro vita e il loro impegno sono trasparenti a tutti.

  40. anonmo83 scrive:

    io aspetto notizie concrete per questa nostra Città, che è come mai noto a tutti e in mano a balordi, landruncoli e malviventi, e in qualunque altro modo senza FUTURO PER I GIOVANI …….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: