Sabato 26 marzo si chiude la stagione teatrale con un tributo a Eduardo De Filippo

Segue comunicato stampa ufficiale del Comune di Torremaggiore, relativo all’ultimo spettacolo previsto dalla stagione teatrale 2011.

null

Si chiude sabato prossimo, 26 marzo, con la compagnia de “Gli ipocriti” la stagione teatrale di prosa del “Luigi Rossi” di Torremaggiore organizzata dai Servizi Culturali del Comune di Torremaggiore con il contributo del Teatro Pubblico Pugliese. Rocco Papaleo e Giovanni Esposito saranno i protagonisti di “Eduardo: più unico che raro !” una rappresentazione tratta dagli atti unici di Eduardo De Filippo. La Regia è di Giancarlo Sepe e vede la partecipazione in scena di Pino Tufillaro, Elisabetta D’Acunzo, Angela De Matteo, Antonio Marfella, Giampiero Schiano, Antonio Spadaro, Simone Spirito, con le musiche di Harmonia Team con ideazione scenica e costumi Almodovar e disegno luci Percival.
Ecco gli atti unici in questione:
Filosoficamente (1928)
Un’impiegato di modeste condizioni economiche ha due figlie, che, con grande preoccupazione del padre, non si sono ancora sposate. Viene organizzata una festa in casa per permettere alle ragazze di conoscere due spasimanti che però dei difetti: uno è cieco, l’altro è fortemente miope. Ma il finale sarà comunque lieto…
Il Dono di Natale (1932)
Siamo al 22 dicembre e Attilio vuole regalare alla moglie dei pettini in tartaruga ed oro per tenere su i capelli mentre Emilia vuole regalare al marito una catenina d’oro per il suo orologio da taschino. Malgrado gli enormi sacrifici….
La voce del padrone (1932)
La commedia racconta del travagliato tentativo di effettuare la registrazione, in sala d’incisioni, della canzone Adduormete cu’mme. Arriva dapprima il tecnico, poi il direttore della sala, il maestro Scardeca, che “modestamente… aggiustò la Bohème di Puccini”; il violinista Attilio, con la testa fasciata, la cantante Fiammetta Flambò, che ama esibirsi esclusivamente in strada, nelle piazze, nei ristoranti, nei bar ma, chissà perché mai nei teatri; il Trombonista Camillo colpito da continui attacchi di tosse convulsa; Nicola il maestro di clarino, Vincenzo rullante, ovvero il batterista ed infine la vera cantante Clara.
Ecco l’orchestra: è al gran completo pronta per l’incisione…
Pericolosamente (1938)
Interprete principale di questo atto unico è Dorotea, una brava donna, ma con un carattere così impossibile che – a detta del marito Arturo – può essere domata solo a colpi di pistola. L’arma, di cui egli si serve, è caricata a salve, ma Dorotea non lo sa e ogni volta crede di dovere la propria salvezza a un miracolo.
Alla fine si spara continuamente e senza conseguenze e l’effetto teatrale provocato dall’esplosione è sfruttato a fini comici piuttosto che drammatici.

Teatro Comunale "Luigi Rossi" Torremaggiore

Teatro Comunale "Luigi Rossi" Torremaggiore

I Biglietti oltre ad essere in vendita presso i servizi culturali del Comune (Via Costituente – tel. 0882/391114 – 384970), saranno in vendita anche sabato, giorno dello spettacolo, dalle ore 18,00 alle ore 21,00. Porta del teatro ore 20,30, sipario ore 21.

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: