Fortore Habitat:corso di oreficeria amatoriale

10 settembre 2011

Segue comunicato ufficiale della Cooperativa sociale onlus Fortore Habitat relativo all’Inaugurazione del Laboratorio Urbano Bollenti Spiriti di San Paolo di Civitate (Fg).

null

Si rende noto che sono aperte le iscrizioni al Corso di Oreficeria Amatoriale che si terrà a San Paolo di Civitate, promosso dall’Associazione Culturale “Bottega Scuola delle Arti Orafe” ed il Laboratorio Urbano BS Torretta:

“L’arte orafa è da sempre un connubio tra un mestiere antico,

nobile e una delle espressioni  artistiche di eccellenza nella storia italiana,

 è un hobby prestigioso e può rappresentare un lavoro alternativo.

                Il nostro obiettivo è quello di insegnare le tecniche di base per la creazione di gioielli,

 lavorazione dei metalli, e infine, stimolare la creatività degli studenti su l’arte orafa con una visione di avanguardia e alternativa”

Clicca Per saper di più sul Corso di Oreficeria Amatoriale

 

Scarica la scheda d’iscrizione

 

            PER MAGGIORI INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI:

LABORATORIO URBANO TORRETTA

VIA XX SETTEMBRE , 54

SAN PAOLO DI CIVITATE FG

TEL/FAX 0882.553074  333.7531927

info@fortorehabitat.it  www.fortorehabitat.it

Annunci

IdV Torremaggiore:condanna per la profanazione della tomba De Sangro

19 agosto 2011

Pubblichiamo il comunicato ufficiale dell’Italia dei Valori di Torremaggiore,la responsabilità del contenuto è esclusivamente dell’autore.

null

L’Italia dei Valori di Torremaggiore esprime il proprio sdegno e condanna fermamente questo vile gesto compiuto da barbari che non hanno il rispetto nemmeno dei defunti. Nelle future amministrazioni ci faremo promotori di provvedimenti volti a garantire una sorveglianza maggiore nelle mura circondariali del cimitero cittadino e non solo.


PdL – Nuovo Psi Torremaggiore:Perchè all’improvviso?????

12 luglio 2011

Pubblichiamo il comunicato ufficiale del Popolo della Libertà di Torremaggiore,la responsabilità del contenuto è esclusivamente dell’autore.

null

Nonostante la vittoria alle elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale del Centro-destra con il 54% circa, percentuale mai raggiunta nel passato, per una legge assurda, solo perché il suo candidato Sindaco ha ottenuto il 48% contro il 36% del Centro-sinistra e il 15% del Centro, si sono visti costretti ad andare al ballottaggio, dove e’ successo di tutto. Infatti alcuni mestieranti della politica hanno preferito o meglio invogliato a non andare a votare ( gli astenuti al voto, stranamente, si sono raddoppiati rispetto ai ballottaggi delle precedenti elezioni ) per cui è stato eletto Sindaco di Torremaggiore Vincenzo Ciancio della coalizione di Centro-sinistra.

A quel punto, come i cittadini ricorderanno, le soluzioni erano due:

1. Andare alle elezioni anticipate.
2. Trovare una soluzione che mettesse al primo posto gli interessi dei cittadini pur sapendo che situazioni di instabilità amministrativa non giovano alla nostra Città.

Nonostante l’impegno assunto dagli undici Consiglieri della coalizione di Centro-destra a dimettersi in caso di vittoria di Ciancio e le due figuracce fatte ad Apricena e a Lucera per la raccolta delle firme per lo scioglimento anticipato del Consiglio Comunale, come al solito, qualche furbetto del retaggio storico della cattiva politica locale, contrattava nel contempo con il Centro-sinistra per ottenere alcune poltrone assessorili.

A fronte di tali comportamenti il sindaco Ciancio ha proposto un’Amministrazione di programma e non politica al fine di assolvere a tutte quelle problematiche nell’interesse di Torremaggiore, con la nomina di una Giunta tecnica.

In questa fase come sono andate le cose è noto a tutti, per cui si è prospettata un’ultima spiaggia quella di un’Amministrazione formata da 7 Consiglieri del Centro-destra, 1 dell’Unione di Capitanata, 1 della Lista Civica “Forza Torre” ed 1 Indipendente.

Quest’ultima soluzione risultava come estremo rimedio per dare alla Città delle risposte urgenti, visto che ormai si è sulla strada del declino: basti pensare alla perdita di varie iniziative, di servizi pubblici e privati.

Ma questa soluzione presupponeva impegno, serietà, coerenza, rettitudine e, soprattutto, la capacità di stare insieme formando una squadra per perseguire esclusivamente il bene pubblico (e questo può essere possibile solo anteponendo il NOI all’IO per superare così l’individualismo tanto diffuso nella società di oggi).

Purtroppo ci si accorge che quando queste categorie di valori non esistono e vengono meno, allora
ALL’IMPROVVISO si è presa la decisione più saggia: quella di rimettere il mandato al Popolo di Torremaggiore a dimostrazione che non ci interessano le poltrone, ma il bene della Città.

MA UN MONITO VOGLIAMO LASCIARE A CIASCUN CITTADINO

Diceva Aristotele filosofo greco circa 2400 anni fa: “OGNI POPOLO HA IL GOVERNO CHE SI MERITA”.

Perciò queste vicende, vissute anche con sofferenza, possono servire per il futuro a far riflettere tutti nel momento in cui si decide di votare una persona, in quanto la mancanza di senso di responsabilità civica di ognuno determina situazioni anomale come quelle che si sono verificate nel corso di quest’ultimo anno.

Scegliere solo le persone giuste che possono avere a cuore il bene pubblico e quindi l’amore per la nostra Città, perché talvolta, ma spesso, si viene attratti da strani personaggi più avvezzi all’interesse personale o anche familiare oppure poco sensibili ad essere umili là dove egoismo e megalomania la fanno da padroni…….. per non parlare dell’irriconoscenza a tutti i livelli…….. anche verso i propri elettori.

EX GRUPPI CONSILIARI
P.D.L. – N.P.S.I.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
PERCHE’ ALL’IMPROVVISO


UdC Torremaggiore: “Epilogo normale”

2 luglio 2011

Pubblichiamo il comunicato ufficiale dell’UdC (Unione di Centro) di Torremaggiore (Fg),la responsabilità del contenuto è esclusivamente dell’autore.

null

L’Unione Di Centro di Torremaggiore esprime soddisfazione per l’inevitabile epilogo di questo governo Cittadino che nulla aveva di normale. Si compiace della presa di coscienza da parte della PDL locale
che non vi era nulla di vero in questa farsa mercanteggiante e che il Sig Ciancio non poteva rappresentare i cittadini Torremaggioresi. Concede l’onore delle armi all’ex Sindaco Ciancio e ammonisce coloro i quali hanno determinato una diffidenza verso la vera politica a non partecipare mai più a nessuna competizione elettorale. Il popolo è stufo di questi saltimbanchi che hanno fallito su tutta
la linea, non è più tempo di giocare, occorre affrontare veramente i problemi del nostro paese e volare alto. Questo è il trionfo dell’etica Politica , a nulla si arriva senza un Partito ed una ferma volontà di voler essere espressione degli altri non di se stessi. Da oggi l’UDC di Torremaggiore guarda ad un futuro radioso per la nostra Città,vede i suoi sforzi non vanificati e si candida come forza
politica vera ed alternativa al pressapochismo messo in campo fino ad ora . SIAMO VERAMENTE AFFRANTI PER LA SCOMPARSA DELLA COMPAGINE DELL’UNIONE DI CAPITANATA , non è semplice bleffare quando si è estremamente
conosciuti. In definitiva noi dell’UDC continuiamo a lavorare per Torremaggiore e nulla ci fermerà, siamo sicuri che il Popolo ci premierà e che il nostro domani sarà roseo e violentemente positivo.

Il Segretario Sezionale
Dott. COSTANZO DI IORIO


Appello al Sindaco da YouTube per rivedere gli orari di chiusura dei locali

28 giugno 2011

Segnaliamo questo filmato tratto da YouTube, la responsabilità del contenuto del filmato è esclusivamente dell’autore. Il tutto nasce per chiedere all’Amministrazione Comunale di rivedere gli orari di chiusura dei locali.


Ciancio-bis: ecco i nomi della nuova Giunta Comunale

13 giugno 2011

Si apprende dal sito istituzionale del Comune di Torremaggiore la composizione della nuova Giunta del Ciancio-bis. Il Sindaco ha nominato la nuova giunta in data 11 giugno 2011, sono presenti 6 assessori ed è presente anche una donna.

null

Marinelli Aurelio, nato a Torremaggiore il 27 ottobre 1977

Di Pumpo Lea, nata a Torremaggiore il 23 dicembre 1961

Iarocci Aurelio, nato a Foggia il 13 settembre 1969

Farino Giuseppe, nato a Torremaggiore il primo febbraio 1964

Marino Antonio, nato a San Giovanni Rotondo il 10 febbraio 1978

Di Pumpo Domenico, nato a Torremaggiore il 25 novembre 1970


Idv e Giovani dei Valori di Torremaggiore:Ribaltoni,controribaltoni e contro-ribaltoni

12 giugno 2011

Pubblichiamo il comunicato ufficiale dell’Idv e dei Giovani dei Valori di Torremaggiore ,la responsabilità del contenuto riportato nel comunicato è ESCLUSIVAMENTE a carico dell’autore.

Le dimissioni di Ciancio e della sua Giunta sono state giudicate da tutti un atto doveroso indicativo della palese ammissione del suo fallimento totale.

Aveva 20 giorni di tempo per verificare le condizioni di un rilancio dell’attività amministrativa o prendere atto della fine di questa triste esperienza: non ha fatto né l’una, né l’altra cosa. Ha solo pensato a continuare inutilmente a scaldare la poltrona!!!

RIBALTONI. Dopo aver ritirato le dimissioni senza risolvere la crisi ha aperto le trattative per il RIBALTONE (proprio lui che aveva giurato e spergiurato che npn l’avrebbe MAI fatto!). Anche in questo caso non ha nominato la GIUNTA, ma ha preteso un Consiglio Comunale FARSA inventandosi un atto di SOSTEGNO al Sindaco, che non rappresenta assolutamente nulla dal punto di vista amministrativo, solo per continuare a prendere in giro il centro-destra. Nel frattempo sia il Segretario Provinciale Mazzone, che tutto il Gruppo Dirigente Provinciale del PDL invitavano i propri consiglieri con pubblici comunicati a non appoggiare nessuna amministrazione SENZA LA CHIARA DICHIARAZIONE DI APPARTENENZA AL CENTRODESTRA DA PARTE DEL SINDACO TRASFORMISTA! Questa dichiarazione non c’è stata! Da troppo tempo, per molti di questi soggetti, i partiti servono solo a candidarsi ed a illudere gli elettori, ma poi una volta eletti (Sindaco e consiglieri) seguono solo i propri interessi. Con questo andazzo il consigliere ex-UDC (che solo un mese fa aveva detto di tutto contro Ciancio & C., dichiarando la propria totale volontà di mandarlo a casa), il consigliere del NUOVO PSI, molti consiglieri del PDL, così pure il consigliere ex-IDV (si è dichiarato indipendente, altrimenti sarebbe stato espulso) e una consigliera di Forza TORRE (coalizione di centrosinistra) hanno continuato a sostenere il sindaco!!!!

CONTRORIBALTONI. Eppure, incassato il SOSTEGNO del centro destra, il sindaco-ribaltello lo ha immediatamente tradito, per un minimo di rigurgito pseudo moralista (sic!) ed ha aperto una trattativa parallela con il centro-sinistra, dichiarandosi più disponibile ad una soluzione “coerente con i propri ideali” (CHE VERGOGNA!!!). Il brutto è che vista la concreta possibilità di trovare anche questo tipo di soluzione (che chiaramente aveva cercato solo come alibi, per coprire i suoi giochi), ha visto sfumare tutti i patti e contropatti fatti con il centrodestra e si è impaurito a tal punto da fare il contro-controribaltone.

CONTRO-CONTRORIBALTONI. Subito dopo il sindaco-ribaltello non ci ha pensato due volte a ri-tradire il centro-sinistra ed avviare di nuovo la RUOTA DELLA SFORTUNA degli assessori del centro-destra (che, così com’è, è sconfessato dai dirigenti provinciali!!!). RI-VERGOGNA!!!

Almeno chi lo ha preceduto una sola volta (sbagliando) ha chiuso un’esperienza e ne ha aperto un’altra, ma questo che si era presentato come NUOVO (un “nuovo” molto “brutto” e molto “vecchio”), in quindici in giorni ha dimostrato la spudoratezza di chi non si fa scrupoli a tradire chiunque per mantenere la poltrona!


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: